lunedì, 20 Maggio 2024

USA-Israele, probabile accordo tra le parti: si al piano di Israele in cambio della rinuncia a un attacco su larga scala in Iran

Gli Stati Uniti avrebbero accettato il piano proposto da Israele per un'operazione militare a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, in cambio della rinuncia da parte di Israele a un attacco di vasta portata in Iran,

Da non perdere

Gli Stati Uniti avrebbero accettato il piano proposto da Israele per un’operazione militare a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, in cambio della rinuncia da parte di Israele a un attacco di vasta portata in Iran, in risposta al raid iraniano su Israele. Secondo fonti egiziane riportate dal quotidiano qatarino Al-Araby Al-Jadeed, l’amministrazione americana ha dato il via libera al piano israeliano, mostrando di accettarlo come alternativa a un conflitto più ampio.

Al-Araby Al-Jadeed cita un funzionario del Cairo che ha dichiarato che gli Stati Uniti hanno accettato il piano israeliano per l’operazione a Rafah, e che ci sono preparativi in corso per consentire all’Egitto di affrontare le possibili conseguenze di tale operazione.

Calcolo Errato di Israele sulla Risposta Iraniana a un Attacco a Damasco

Inoltre, secondo quanto riportato dal New York Times, Israele avrebbe sottovalutato la reazione che l’Iran avrebbe avuto all’attacco che ha distrutto il consolato di Teheran a Damasco. Fonti americane coinvolte in discussioni ad alto livello e un alto funzionario israeliano hanno affermato che Tel Aviv ha commesso un errore di calcolo sulle possibili reazioni dell’Iran, il che potrebbe portare a un’escalation della tensione nella regione.

Il quotidiano riporta che gli Stati Uniti erano sconcertati per non essere stati informati tempestivamente sull’attacco israeliano a Damasco e per non essere stati avvisati del suo significato. Secondo due funzionari israeliani, i piani per l’attacco erano stati avviati due mesi prima dell’esecuzione e approvati dal gabinetto di guerra il 22 marzo.

Ultime notizie