lunedì, 15 Aprile 2024

Medio Oriente, razzi dal Libano colpiscono il nord di Israele: muore una donna e molti feriti

razzi provenienti dal Libano hanno colpito il nord di Israele, causando la morte di una donna e il ferimento di altre sette persone a Safed.

Da non perdere

Una violenta escalation di tensioni ha scosso la regione del Medio Oriente dopo che razzi provenienti dal Libano hanno colpito il nord di Israele, causando la morte di una donna e il ferimento di altre sette persone a Safed. Secondo quanto riportato dai media israeliani, l’attacco sembra essere stato condotto da Hezbollah, il gruppo militante sciita libanese.

In risposta all’attacco, l’artiglieria dell’IDF (Israel Defense Forces) ha preso di mira le città di Marwahin e Tayr Harfa, nel sud del Libano, in un’operazione che ha provocato la morte di un soldato israeliano e il ferimento di diversi altri militari. L’IDF ha identificato numerosi lanci di razzi provenienti dal Libano, che hanno colpito le aree settentrionali di Israele, tra cui le città di Netu’a e Manara, oltre a una base militare israeliana.

Parallelamente, continuano i colloqui al Cairo tra Stati Uniti, Israele, Qatar ed Egitto, finalizzati a raggiungere un accordo per il cessate il fuoco nella Striscia di Gaza e il rilascio degli ostaggi in cambio dei detenuti palestinesi. Sebbene i negoziati siano entrati nella loro terza giornata, finora non hanno portato a risultati concreti. Tuttavia, fonti anonime egiziane hanno riportato un tenore “positivo” nei colloqui, che si protrarranno a un livello inferiore nei prossimi giorni.

Nel frattempo, l’Unrwa (Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati Palestinesi) è al centro di un processo di revisione guidato da un gruppo indipendente nominato dal segretario generale dell’ONU, Antonio Guterres. Questo processo è stato avviato a seguito delle accuse secondo cui una decina di dipendenti dell’Unrwa avrebbero partecipato all’assalto di Hamas contro Israele lo scorso ottobre. L’ex ministra francese Catherine Colonna guiderà la revisione insieme a un team di esperti, al fine di valutare se l’Unrwa abbia mantenuto la sua neutralità e suggerire eventuali modifiche.

Mentre la comunità internazionale cerca di mediare una tregua e risolvere le tensioni nella regione, gli Houthi nello Yemen occidentale denunciano nuovi raid aerei condotti dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna nella regione di Hodeida. Al momento, non ci sono conferme ufficiali da parte degli Stati Uniti o della Gran Bretagna riguardo a tali raid.

Ultime notizie