mercoledì, 17 Luglio 2024

In seguito alla vittoria del Manchester sull’Inter si scatena un Gallagher-Materazzi gate: il botta e risposta si inasprisce

Per i fan più accaniti della band brit-pop anni 90' 'Oasis', che il maggiore dei fratelli Gallagher fosse un appassionato tifoso del Manchester City è risaputo, come è risaputo quanto il suo temperamento tenda a un'irriverenza tanto goliardica quanto velenosa. Eppure, questa sua tendenza allo 'sfottò' non è stata presa affatto bene dall'ex calciatore ed allenatore neroazzuro, Marco Materazzi.

Da non perdere

Noel Gallagher dedica alla squadra milanese Inter il successo ‘Don’t look back in anger’, dopo la sconfitta in Champions League.

Per i fan più accaniti della band brit-pop anni 90′ ‘Oasis’, che il maggiore dei fratelli Gallagher fosse un appassionato tifoso del Manchester City è risaputo, come è risaputo quanto il suo temperamento tenda a un’irriverenza tanto goliardica quanto velenosa. Eppure, questa sua tendenza allo ‘sfottò’ non è stata presa affatto bene dall’ex calciatore ed allenatore neroazzuro, Marco Materazzi.

 

Tutto è iniziato col campionato mondiale UEFA Champions League 2023-2024. Ad aprile 2023, durante i quarti in corso, fra le squadre italiane in finale c’era l’Inter insieme al Milan e al Napoli. Gallagher ha commentato che avrebbe voluto che fosse proprio l’Inter ad arrivare ad Istanbul per sfidare il Manchester, perchè ritenuta la squadra meno forte. Il desiderio del cantante si avvera, in quanto la partita finale, giocata proprio contro l’Inter, si rivela una vittoria 1-0.

La vicenda si sposta a Milano dove, l’8 novembre, Noel è stato in concerto con il suo nuovo gruppo ‘High Flying Birds’. Qualche giorno prima, avvistato allo Stadio San Siro alla partita Milan-PSG, dove rilascia un’altra dichiarazione su rossoneri e neroazzurri: “San Siro è un posto fantastico, l’atmosfera è fantastica. Avevo detto meglio l’Inter in finale. Se da allora sono diventato simpatizzante dei rossoneri? Diciamo di sì, ma avevo previsto l’Inter in finale e non ho sbagliato”. Commenti di questo tipo potrebbero già provocare fastidio nei tifosi interisti più suscettibili, ma la goccia di veleno che ha fatto traboccare il cosiddetto vaso è stata proprio la performance pre-concerto dell’8. Prima di iniziare con la scaletta dei brani, il front-man ha messo su un teatrino divertente quanto provocatorio. Sul palco, in bella vista un cartonato di Guardiola, ex calciatore e tecnico del Manchester City. Si è avvicinato e gli ha ‘chiesto’: “Cosa è successo con l’Inter nella finale di Champions?”. Poi ha dedicato ai tifosi dell’Inter: “Don’t Look Back in Anger”, uno dei più grandi successi degli Oasis che si traduce in  ‘Non guardare indietro con rancore-rabbia’.

Il gesto non passa inosservato agli occhi di Materazzi che, di tutta risposta, pubblica sul suo profilo instagram una foto di Gallagher col simbolo del pagliaccio stampato sulla faccia.

Materazzi via instagram

Ultime notizie