mercoledì, 19 Giugno 2024

Ucraina, Cina accusa gli Stati Uniti di diffamazione sulla fornitura di armi alla Russia

Il governo Biden è pronto a fornire le prove delle accuse mentre Pechino rimarca la sua posizione "dalla parte del dialogo e della pace".

Da non perdere

Gli Stati Uniti accusano ancora una volta la Cina di essere disposta a fornire armi alla Russia. Il portavoce del ministro degli Esteri cinese Wang Wenbin respinge ogni affermazione. Dichiara che, dallo scoppio della guerra, la Cina “è stata con fermezza dalla parte del dialogo e della pace, promuovendo i colloqui a modo suo e svolgendo un ruolo responsabile e costruttivo per alleviare la situazione e risolvere la crisi”.

Secondo il Wall Street Journal, l’amministrazione Biden è pronta a fornire le prove delle accuse. Tuttavia, il capo della diplomazia cinese Wang Yi è stato a Mosca per discutere della proposta di un piano di pace, annunciata alla conferenza di Monaco. Alle Nazioni Unite intanto continua il confronto per risolvere il conflitto.

“La cosiddetta intelligence degli Stati Uniti non è altro che speculazione e calunnia contro la Cina”, ha aggiunto Wang nel briefing quotidiano. Punta il dito contro Washington che continua “a diffamare” Pechino.

Ultime notizie