giovedì, 9 Febbraio 2023

Pioggia e neve, il maltempo si abbatte sull’Italia: scuole chiuse in alcuni comuni. Numerosi interventi dei Vigili del Fuoco

Pioggia, freddo e neve per questo inizio settimana in diverse Regioni italiane, dove è scattata l'allerta meteo.

Da non perdere

Pioggia, freddo e neve per questo inizio settimana in diverse Regioni italiane, dove è scattata l’allerta meteo. Si tratta di un’allerta gialla e interessa in particolare, l’Abruzzo, la Basilicata, la Campania, la Calabria, l’Emilia Romagna, le Marche, il Molise, la Puglia e l’Umbria. Sono infatti in arrivo correnti di aria fredda in discesa dal Nord Europa “e ciò determinerà ancora possibili sorprese nevose su molte delle nostre regioni per tutta la settimana”. “Già da oggi – spiega Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito ‘iLMeteo.it’ – le correnti fredde in ingresso dalla Porta del Rodano favoriranno la formazione di un ciclone in grado di scatenare precipitazioni intense, anche sotto forma di temporali e violente raffiche di vento”. Si attendono precipitazioni sulle Regioni adriatiche centrali, sulle isole maggiori e poi sui settori ionici, con fiocchi fino a quote di collina. Nelle altre zone di Italia le condizioni meteo saranno più stabili.

La situazioni nelle Regioni più colpite

Lombardia

L’ultimo bollettino avverte che lo sci fuoripista è assolutamente da evitare per il rischio di valanghe. L’indice del pericolo è 3 su una scala europea di cinque. Le temperature minime sui monti di Alpi Retiche e Alpi Orobie potrebbero essere fra i -15 e i -25. Possibili gelate notturne anche sulle strade di fondovalle di Valtellina e Valchiavenna.

Veneto

È di grado ‘3’ marcato su una scala fino a ‘5’ il pericolo valanghe sulle Dolomiti del Veneto. Il vento forte da Nord-Est continua a determinare una significativa redistribuzione della neve caduta la scorsa settimana e oltre il limite del bosco sono presenti diffusi depositi di neve ventata in tutte le esposizioni.

Friuli Venezia Giulia

Si registrano raffiche fino a poco più di 120 chilometri orari. Non solo Bora ma anche “Bora scura”, cioè accompagnata a tratti dalla pioggia, particolarmente violenta. Una quindicina gli interventi dei Vigili del fuoco.

Emilia-Romagna

Nevica a Bologna. In alcuni Comuni dell’entroterra riminese le scuole rimarranno chiuse. Due giovani sono stati salvati dalla piena di un torrente intorno alle 2, in provincia di Rimini. Neve fino a due metri nei Comuni della Valmarecchia, in provincia di Rimini: tantissime chiamate ai vigili del fuoco per famiglie rimaste isolate per l’impossibilità di uscire di casa.

Abruzzo

Scuole chiuse anche oggi all’Aquila.

Molise

Lunga nevicata questa notte sul Molise. Le precipitazioni hanno causato qualche disagio, ma la situazione è migliorata. Scuole chiuse in una decina di piccoli comuni. Si rientra in classe a Campobasso.

Lazio

Anche a Rieti, per la neve, le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse oggi. Amatrice sotto 1 metro di neve. Sindaco Giorgio Cortellesi: “Situazione disastrosa”

Toscana

La neve sulla zona di Arezzo, anche nel capoluogo, ha provocato qualche disagio nelle zone collinari come sulla Foce dello Scopetone per salire verso l’Alpe di Poti. Chiusa la statale 73 all’altezza di Tortino dove la neve ha reso difficile la circolazione. Automobilisti sono rimasti bloccati per alcune ore. Situazione pesante in Casentino e Valtiberina dove sono in azione i mezzi della Provincia per ripulire i passi appenninici verso Romagna e Marche e le strade. Chiusa la maggior parte delle scuole. A Sansepolcro la superstrada E45 è rimasta chiusa a tratti, poi è tornata percorribile ma solo con catene o pneumatici da neve montati.

Umbria

Scuole chiuse in diversi comuni dell’Umbria in seguito alla nevicata che ha interessato gran parte della regione. Secondo quanto si è appreso finora le lezioni non si tengono a Norcia e Cascia ma anche a Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Spoleto, Scheggino, Sant’Anatolia, Vallo di Nera e Ferentillo. Diverse scuole in vari centri stanno comunque agevolando l’uscita anticipata degli studenti. A Perugia si stanno intanto chiudendo alcune delle strade più ripide o dove maggiore è l’accumulo di neve.

Marche

Intense piogge, vento e mare mosso nelle Marche. Nelle zone interne si segnalano abbondanti nevicate. A Senigallia il Misa è arrivato ai 3 metri. Il Comune, per le prossime ore, invita a rimanere in casa e portarsi ai piani alti.

Campania

Il perdurare di condizioni meteorologiche avverse, che ha determinato l’emanazione di un’allerta gialla, comporterà l’ennesima giornata lontano dalle abitazioni per i 400 cittadini di Casamicciola che abitano in zone a richio idrogeologico.

Basilicata

Le scuole di ogni ordine e grado restano chiuse anche a Potenza mentre continuano le attività di asili nido e Università. Sabato scorso anche asili nido e Università erano rimasti chiusi, sempre a causa della neve. Una slavina si è abbattuta stamattina lungo la Provinciale 120 “Sarnano-Sassotetto-Bolognola” (Macerata), in località Passo del Lupo e per questo la strada è attualmente chiusa al traffico. “Non appena è arrivata la segnalazione – spiega il presidente della Provincia, Sandro Parcaroli, sindaco di Macerata – i tecnici dell’Ente si sono mossi, con quelli delle ditte incaricate secondo quanto previsto dal Piano neve, per intervenire sulla strada e provvedere allo sgombero della tanta neve che si è accumulata in queste ore. Diversi gli interventi in corso nella fascia montana e collinare e il personale tecnico della Provincia sta lavorando per rimuovere i tanti alberi caduti a causa della neve che, essendo molto carica d’acqua e quindi piuttosto pesante, sta spezzando molti rami”. Nel Maceratese, inoltre, la pioggia ha creato disagi nel territorio di San Severino Marche: frane sulle strade per le frazioni di Orpiana e Serrone Valle. Ostruito dalla caduta di un albero in strada, il collegamento con frazione Gaglianvecchio.

Puglia

In provincia di Foggia ha ripreso a nevicare. Scuole chiuse a Monteleone, paese con l’altitudine maggiore della Puglia, e a Faeto.

Calabria

Chiusa temporaneamente la strada statale 18 per la caduta di massi in prossimità della galleria Coreca, nel comune di Amantea. Ad Acquaformosa, nel Cosentino, sono chiuse le scuole “a causa delle avverse condizioni atmosferiche e per le probabili gelate”.

Sicilia

Ripresi dopo 40 ore di stop, i collegamenti marittimi con quasi tutte le isole dell’arcipelago eoliano. Al momento l’unica ad essere isolata è la piccola frazione di Ginostra, nell’isola di Stromboli.

Sardegna

Attese precipitazioni, anche a carattere nevoso ad alta quota, da domani sera. L’aria gelida resterà sull’isola almeno fino a giovedì. Nel weekend tornerà il forte vento di maestrale, con possibili mareggiate sulle coste occidentali.

Ultime notizie