venerdì, 23 Febbraio 2024

Biathlon, si chiude il primo tris di CdM: Vittozzi ancora sul podio. Norvegia show tra i maschi

Un altro podio di Lisa Vittozzi ha impreziosito il bottino del primo "trittico" di CdM a Le Grand-Bornand macchiato da una bruttissima scelta dell'organizzazione. Al maschile la Norvegia domina e dà spettacolo.

Da non perdere

Partiamo da un presupposto: nella giornata di sabato non si doveva gareggiare. Le condizioni del tracciato erano al limite causa pioggia, ed è venuta fuori una garafalsata” in cui alcuni atleti con determinate marche di sci sono risultati avvantaggiati. Non il modo migliore per celebrare un weekend lungo di biathlon bellissimo, con presenza record di pubblico che, caldissimo ha invaso tribuna e pista caricato anche dalla nazionale di calcio francese. Quanto descritto in precedenza ha fatto sì che Johannes Bø non si sia potuto giocare alla pari con i connazionali Christiansen e Leagreid la gara a inseguimento che avrebbe potuto dargli il record all time di 6 vittorie consecutive in una singola stagione.

La Norvegia ha dominato in lungo e in largo in campo maschile, con le vittorie di Laegreid oltre a quella di Boe di giovedì e di Johannes Dale domenica nella gara Mass. Le due gare su 4 poligoni sono quindi state favorevoli a Laegreid, che nella mass start si è piazzato secondo davanti a Boe, guadagnando altri punti nella generale e portandosi a 36 punti di svantaggio.

Buon weekend in casa Italia tutto sommato, col podio di Lisa Vittozzi che fortunatamente aveva gli sci “giusti” nella gara a inseguimento e ha chiuso al posto d’onore dietro a Elvira Oeberg con la leader di Coppa Julia Simon in terza. Dorothea Wierer ha chiuso quella gara quinta mentre Tommaso Giacomel si è piazzato nono nella gara maschile con 3 errori, dimostrando ancora una volta che c’è eccome ed è pronto a regalare soddisfazioni di peso. Giacomel che ha archiviato nella gara mass start di domenica il miglior risultato della carriera nel format in 13esima posizione, format in cui partecipano solo i migliori 25 della generale e i migliori 5 di tappa. Mass start un po’ opaca a livello femminile che ha visto Wierer 11esima e Vittozzi 23esima.

La biathleta di Sappada paga 98 punti dalla vetta della classifica generale di Coppa del Mondo dalla leader Julia Simon con in mezzo Elvira Oeberg mentre al maschile la lotta in casa tra Johannes Bø e Sturla-Holm Leagreid si preannuncia lunga e spettacolare. Il norvegese più quotato ha si vinto 5 gare, ma l’amico Sturla non è mai sceso dal podio piazzandosi, spesso e volentieri al posto d’onore. Laegreid ha inoltre evidenziato una solidità al poligono notevole oltre che un passo sugli sci non inferiore ai migliori escluso Johannes Bø che ha un’altro passo per tutti.

Ultime notizie