martedì, 16 Aprile 2024

Investito e lasciato agonizzante in autostrada: cagnolino salvato dalla Polizia

Il cane è stato soccorso dopo essere stato investito e lasciato riverso sul bordo del guard rail sulla A14. Le cure della Polizia Stradale hanno permesso di salvare la vita all'animale.

Da non perdere

Sono molti gli animali, in particolare i cani, che vagano soli e abbandonati, tremanti al freddo di questo inverno entrante che già si prospetta pungente, scarni per la mancanza di cibo, e che spesso vengono investiti e muoiono in un mare di sofferenza, agonizzando fino all’ultimo respiro. Per fortuna non è stata così avversa la sorte di un cane che, domenica 11 dicembre, è stato salvato dalla Polizia Stradale di Pescara Nord. Verso le 9 del mattino, il Centro Operativo Autostradale ha ricevuto alcune segnalazioni da parte di persone in transito sulla A14, che riferivano di animali vaganti nella zona di Val Vibrata. Giunti sul posto, gli agenti hanno individuato al chilometro 319, in prossimità del viadotto Vibrata nel tenimento del Comune di Alba Adriatica, un cane meticcio di taglia media riverso vicino al guard rail, che era stato sicuramente ferito a causa di un investimento.

I poliziotti si sono immediatamente prodigati per prestare il primo soccorso al povero animale, che è stato tenuto al caldo, mettendo in sicurezza l’area e segnalando contestualmente il pericolo agli utenti in transito. È stato necessario far giungere sul luogo l’unità di pronto intervento veterinario dell’ASL di Teramo per trasportare la bestiola ferita all’ambulatorio, dove ha ricevuto le cure necessarie ed è stata accertata l’assenza del microchip. Nessuna traccia dell’investitore che, se individuato, sarebbe multato profumatamente per aver provocato l’investimento e non essersi adoperato per soccorrere l’animale. La sanzione prevista per tale comportamento va da 491 a 1.691 euro.

Ultime notizie