domenica, 3 Marzo 2024

BoockCity Milano 2022, la Cooperativa E.CO.GE.S.E.S presenta “Freeda”: “Un’occasione per mettere al centro l’impegno dei giovani”

"Ritrovarsi a Milano, incontri dentro e fuori di sé": un’opportunità, questa, per dar voce a una giovane penna che ha fatto della scrittura e del mondo della comunicazione più in generale la sua finestra aperta sul mondo. L’appuntamento è fissato per domenica 20 novembre, alle ore 10:30, nella prestigiosa sede dell'ADI Design Museum di Milano.

Da non perdere

Grazie all’Associazione Italiana Maestri Cattolici, la Cooperativa E.CO.GE.S.E.S. sarà presente quest’anno al BookCity 2022 di Milano. Un’occasione, questa, per presentare l’opera prima della giovane autrice Miriam Galgano, che si intitola Freeda. Non a caso dal caos nasce cosa. Il libro ha avuto una menzione speciale nel Concorso letterario Raccontami 2022 al Buk Festival della piccola e media editoria di Modena. La Cooperativa si interessa, in particolar modo, di scuola e formazione docenti. Con questo libro abbiamo voluto aprire però un filone narrativo che vuole mettere al centro l’impegno di giovani che, al termine dei loro studi, desiderano ideare storie e far conoscere il loro modo di raccontare la società”. A parlare è Graziano Biraghi, presidente della Cooperativa E.CO.GE.S.E.S.

Freeda ci ha coinvolti perché parla di un cammino interiore di una giovane donna che ha cercato un proprio riscatto sociale nella metropoli milanese, una città che può apparire caotica, ma che nasconde luoghi e incontri che possono aiutare i giovani a trovare il loro posto nel mondo”, ha aggiunto Biraghi. In occasione del BookCity Milano 2022, il presidente della Cooperativa sarà presente, assieme all’autrice del libro, nella prestigiosa sede dell’ADI Design Museum. L’appuntamento è fissato per domenica 20 novembre, alle ore 10:30. Il titolo dell’evento è: “Ritrovarsi a Milano, incontri dentro e fuori di sé“: un’opportunità, questa, per dar voce a una giovane penna che ha fatto della scrittura e del mondo della comunicazione più in generale la sua finestra aperta sul mondo.

Graziano Biraghi, presidente della Cooperativa E.CO.GE.S.E.S.

BookCity Milano 2022: dieci anni di un’idea vincente pensata per grandi e piccini

Bookcity Milano è un’iniziativa culturale promossa dal Comune del capoluogo lombardo e dall’Associazione BookCity Milano, (Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Fondazione Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri), assieme alla stretta collaborazione dell’AIE (Associazione Italiana Editori), dell’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e dell’ALI (Associazione Librai Italiani). La manifestazione prevede una serie di incontri che, dal 16 al 20 novembre 2022, avranno luogo nel territorio meneghino.

BookCity Milano nasce esattamente dieci anni fa, nel 2012, da un’idea del Comitato Promotore e dell’Assessorato alla Cultura di radunare la stragrande maggioranza degli editori italiani per creare una manifestazione condivisa da tutti gli artefici del sistema editoriale, con l’intento di mettere al centro una serie di eventi diffusi sul territorio e fare del libro, della lettura e dei lettori, i veri protagonisti dell’identità di Milano e delle sue trasformazioni nella storia passata, presente e futura. L’iniziativa non termina nel mese di novembre, ma prevede un’attività di promozione della lettura durante tutto l’anno, anche grazie al progetto per le scuole, realizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

Mostre, spettacoli, presentazione libri: ecco come saranno suddivisi

Tutti gli eventi in programma saranno così ripartiti:

  • Eventi tematici, che avranno luogo nelle sedi della cultura e della vita sociale milanesi;
  • Eventi fuori luogo, nei posti più inusuali della metropoli;
  • Eventi diffusi sul territorio, realizzati da editori e scuole;
  • Eventi in biblioteca;
  • Eventi laboratorio, pensati appositamente per ragazzi, bambini e famiglie.

Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”. Forse, lo scrittore francese Daniel Pennac non ha tutti i torti perché, per quanto cerchiamo insistentemente di trovare un senso a questa esistenza, probabilmente le risposte che ci servono sono semplicemente nascoste tra le pagine di un libro, ma non di certo in quello con la copertina esteticamente più accattivante. A conferma di ciò, l’iniziativa del BookCity rappresenta il primo gancio culturale per giovani, adulti e bambini, per condividere storie ed esperienze di vita attraverso le pagine di un libro. Storie, queste, che nella vita di tutti i giorni finirebbero, forse, nel cassetto del dimenticatoio. Per scoprire tutti gli eventi in programma, è possibile collegarsi al sito: https://www.bookcitymilano.it/eventi.

Ultime notizie