giovedì, 8 Dicembre 2022

Traffico e spaccio di droga, maxi blitz tra Basilicata e Puglia: 22 arresti – I NOMI – VIDEO

La Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, con la collaborazione delle questure di Matera e Potenza oltre a quelle pugliesi, ha arrestato 22 persone per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tra questi, 15 farebbero parte di una associazione a delinquere.

Da non perdere

La Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, assieme alla Polizia delle Questure di Potenza e Matera, nei giorni scorsi hanno svolto una attività di indagine che ha portato all’arresto di 22 persone con l’accusa di traffico e spaccio di sostanza stupefacenti, anche davanti a minori. Durante le indagini, a cui hanno partecipato diverse questure Pugliesi tra cui quella di Foggia e Brindisi, le Forze dell’Ordine hanno eseguito diverse intercettazioni e pedinamenti sia tradizionali che a distanza tramite GPS, che hanno portato a diversi arresti avvenuti in flagranza di reato e sequestri di droga. In seguito alle indagini, i militari hanno scoperto, nel comune di Montescaglioso, un organizzazione criminale che avrebbe trafficato e spacciato cocaina, eroina, hashish e marijuana, che veniva venduta a tossico dipendenti e altri regolari clienti di tutta la zona.

Secondo quanto emerso, i rifornimenti di stupefacenti avvenivano tramite fornitori provenienti dalla Puglia. Il Gip ha disposto per 16 persone l’arresto in carcere:
-Castellaneta Nunzio Paolo 56enne residente a Montescaglioso in provincia di Matera;
-Barbetta Ferdinando, 41enne residente a Laterza in provincia di Taranto;
-Giosuè Paride, 53enne di Ginosa in provincia di Bari;
-Hasa Aldo e Ervin, 27enne e 35enne residenti ad Altamura in provincia di Bari;
-Lomaistro Aurelio, 31enne di Altamura in provincia di Bari;
-Marcello Vito Giuseppe, 29enne di Palo del Colle in provincia di Bari;
-Menzella Francesco, 57enne di Montescaglioso in provincia di Matera;
-Miraglia Gerardo, 35enne di Montescaglioso;
-Mossuto Letizia, 40enne residente a Montescaglioso;
-Motola Rocco, 32enne residente a Montescaglioso;
-Pellegrino Francesco, 52enne di Montescaglioso;
-Perrone Vito, 30enne residente a Laterza in provincia di Taranto;
-Petrozza Rocco, 45enne di Montescaglioso;
-Salluce Tommaso Milian, 41enne di Montescaglioso;
-Santarsia Maria Teresa, 44enne di Monetscaglioso.

Altre 5 persone invece, hanno ricevuto gli arresti domiciliari presso la propria abitazione:
-Ciccarone Francesco Paolo, 47enne residente a Santeramo in Colle in provincia di Bari;
-Ciraci’ Antonio, 48enne di Montescaglioso;
-De Mitri Teresa, 24enne di Montescaglioso;
-Guerrieri Grazia, 57enne di Palo del Colle;
-Del Monte Michele, 45enne di Montescaglioso.
Per Andriulli Carmelo, 45enne di Montescaglioso già in carcere per altre cause, è stato disposto il divieto di dimora nelle regione Basilicata.

Secondo quando è emerso dagli accertamenti svolti dalla DDA e dalle questure di Matera e Potenza, dell’organizzazione farebbero parte: Castellaneta Nunzio Paolo, Barbetta Ferdinando, Paride Giosuè, Loamistro Aurelio, Hasa Aldo, Hasa Ervin, Perrone Vito, Pellegrino Francesco, Sallute Tommaso Milian, Mossuto Letizia, Santarsia Maria Teresa, Menzelal Francesco, Petrozza Rocco, Motola Rocco e Miraglia Gerardo. Molto importante per l’investigazione sono stati alcuni elementi, come la collaborazione tra lucani pugliesi e albanesi, dal momento che questi riuscivano a consegnare le sostanze anche senza pagamento. Oltre a i rapporti di parentela tra i presunti membri dell’organizzazione hanno, anche la presenza di diverse donne che fungevano da corrieri, e trattavano circa 100 grammi a settimana di stupefacenti in presenza di minorenni, ha interessato la Procura. Al termine dell’attività investigativa, la Polizia ha arrestato 9 persone in flagranza di reato mentre altere sono state denunciate in stato di libertà per l’articolo 73d.p.r. 309/90 e violazioni amministrative in materia di stupefacenti; le Forze dell’Ordine hanno sequestrato anche circa 600 grammi di eroina e oltre 300 grammi di cocaina.

Ultime notizie