domenica, 29 Gennaio 2023

Esplosione Istanbul, un arresto per l’attentato altri 22 in manette: 6 le vittime e 2 feriti gravi

È stato arrestato insieme ad altri 21 sospettati il soggetto che secondo le Autorità turche avrebbe causato l'esplosione di ieri pomeriggio in pieno centro a Istanbul. L'esplosione ha causato 6 morti e circa 80 feriti di cui 2 gravi.

Da non perdere

È stato arrestato insieme ad altri 21 sospettati il soggetto che secondo le Autorità turche avrebbe causato l’esplosione di ieri pomeriggio intorno alle 16:30 in pieno centro a Istanbul. L’episodio ha causato 6 morti e circa 80 feriti ed è avvenuto in una via centrale della città turca, affollata 24 ore su 24 e non lontana dal Consolato italiano. Non sappiamo ancora con certezza se si tratti di un attentato terroristico, anche se il ministro dell’interno Soumeylan Soylu ha dichiarato che “a piazzare la bomba sarebbe stato un’esponente dell’organizzazione terroristica del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk)”.

Le 6 persone che hanno perso la vita a causa dell’attentato di ieri nel centro di Istanbul sono tutti cittadini turchi, tra cui ci sono una madre e sua figlia, un padre e sua figlia, una coppia sposata e un’altra persona. Su 81 feriti in tutto, 50 sono stati dimessi mentre 31 si trovano ancora in ospedale e due sono gravi, ha fatto sapere il prefetto Ali Yerlikaya. A piazzare l’ordigno sarebbe stata una donna, anche se Soylu non ha confermato la versione di Erdogan di ieri sera in cui l’aveva affermato con certezza. La donna in questione sarebbe stata circa 40-45 minuti seduta su una panchina con una borsa nera appoggiata accanto a se e, non appena si è dileguata c’è stata l’esplosione.

Ultime notizie