mercoledì, 5 Ottobre 2022

Milano, investe le vittime col monopattino e le violenta. Il 21enne si difende: “Non ho ricordi” – VIDEO

"Bevevo e assumevo psicofarmaci", così il giovane ha giustificato la mancanza di memoria per le sere delle aggressioni. E ha aggiunto "non mi sembra che siano cose che potrei commettere io".

Da non perdere

Il 21enne arrestato il 29 agosto scorso con l’accusa di violenza sessuale su 4 donne, dopo averle seguite con il suo monopattino, si è difeso nell’interrogatorio davanti al Gip di Milano Roberto Crepaldi dicendo che non ha ricordi precisi “di quelle sere” perché “bevevo e assumevo psicofarmaci“. Il giovane non ha neppure saputo dire dove si trovasse nei momenti delle aggressioni, ma ha aggiunto “non mi sembra che siano cose che potrei commettere io“, in quanto ha sostenuto di avere un “buon rapporto” con le ragazze.

I fatti

Il giovane è stato arrestato nei giorni scorsi per quattro casi di violenza sessuale perpetrati su donne tra i 19 e i 33 anni nei mesi di maggio e giugno 2022 e secondo la Squadra mobile utilizzava il monopattino per seguire le sue vittime. Nell’interrogatorio, in cui il giovane era assistito dal suo legale, è apparso confuso anche sugli indumenti e sullo zainetto che apparterrebbero al presunto violentatore, come ripreso dalle telecamere di sorveglianza. Il 21enne ha ammesso che vestiti e zaino potrebbero appartenere a lui, ma che non ha ricordi di quelle sere. Ha invece raccontato di aver iniziato un percorso terapeutico, che prevede anche l’assunzione di psicofarmaci, dopo la morte del padre. Al momento la difesa non ha depositato documenti medici che attestino l’assunzione dei farmaci, né ha una istanza di revoca dei domiciliari.

Ultime notizie