giovedì, 29 Settembre 2022

David Bowie, in arrivo il film “Moonage Daydream”: nei cinema a settembre

In arrivo nelle sale cinematografiche "Moonage Daydream" con la regia di Brett Morgen, il film presentato in anteprima mondiale al Festival di Cannes 2022, che ha riscosso un enorme successo e racconta di un Bowie dietro le quinte, tutto il suo processo creativo, la sua musica, gli spettacoli, interviste e tutto quello che ha reso Bowie un icona mondiale

Da non perdere

È in arrivo il tanto atteso docu-film su David Bowie, pellicola dedicata al compianto Duca Bianco, dal titolo Moonage Daydream. In questi ultimi messi si sono susseguiti aggiornameni o curiosità sui social ufficiali, arrichiti dai commenti dei fan sparsi in tutto il mondo, ora però c’è una data e anche il poster del film è stato per la prima volta offerto al pubblico.

Il nuovissimo documentario è stato presentato come il “film definitivo” su David Bowie, ha ora una data di uscita, il  “blue month” cantato dallo stesso artista in “Remembering Marie A”. Moonage Dream esce nei cinema a settembre, per essere precisi Moonage Daydream verrà distribuito nelle sale italiane il 26-27-28 settembre, sarà disponibile in esclusiva IMAX dal 15 al 21 settembre, ed è il è il primo film a essere ufficialmente approvato dagli eredi di Bowie.

Presentato in anteprima mondiale al Festival di Cannes 2022, ha riscosso un enorme successo: racconta di un Bowie dietro le quinte, tutto il suo processo creativo, la sua musica, gli spettacoli, interviste e tutto quello che ha reso Bowie un icona mondiale. Si racconta di Ziggy Stardust, “il mitico alieno rock, rocker alieno bisessuale che salverà la Terra dal suo destino imminente”, il successo e la fine, tutto ripercorso attreverso testimoninaze e interazioni con i media tra il 1970 e il 1977. Insomma 54 anni di carriera in un susseguirsi di immagini ed emozioni.

Moonage Daydream è il risultato di cinque anni di lavoro, scritto, diretto, montato e prodotto da Brett Morgen (già al lavoro sul docu-film premiato con un Emmy Award, su Kurt Cobain del 2015 “Kurt Cobain: Montage of Heck”), il regista ha potuto consultare materiale dagli archivi personali di Bowie, non censurati, dagli scritti alle registrazioni. Si dice che abbia potuto accedere a oltre cinque milioni di beni negli archivi del musicista. Il comunicato stampa ufficiale con cui viene presentato Moonage Daydream parla di una “odissea cinematografica” che esplora il “viaggio creativo e musicale” dell’icona britannica.

Lo stesso Toni Visconti, al fianco di Bowie per lunghissimo tempo, è il produttore del film, e Bowie è il “conduttore” della pellicola o di questo lungo viaggio artistico.
Come si evince dal comunicato sembra che la pellicola includa “47 brani musicali mixati dalle loro basi originali, rimasterizzati in esclusiva, tra cui ChangesStarmanThe Jean GenieLife on MarsAll The Young DudesRebel e Fame, tra gli altri”.

“La società musicale e il suo partner di co-produzione Live Nation Productions, i produttori esecutivi e i finanziatori del documentario, hanno concesso in licenza i diritti di distribuzione negli Stati Uniti a Neon”, sottolinea Billboard. “Universal Entertainment International si occuperà della distribuzione internazionale”.

Il film fa parte della commemorazione “Bowie75”,  che onora quello che sarebbe dovuto essere il 75esimo anno di vita dell’artista. Un omaggio alla vita, alla carriera e all’eredità musicale del leggendario musicista. Bowie è morto di cancro al fegato nel gennaio 2016. L’8 gennaio 2022 avrebbe compiuto 75 anni.

Ultime notizie