sabato, 2 Luglio 2022

Napoli, dimesse le due sorelle ustionate con l’acido: dietro l’aggressione forse una vendetta

Le due sorelle di 24 e 17 anni, ustionate con l'acido sono state dimesse, non essendo in pericolo di vita. La Procura di Napoli, intanto, sta indagando per il reato di "deformazione dell'aspetto della persona".

Da non perdere

Le due sorelle di 24 e 17 anni, ustionate con dell’acido, sono state dimesse dall’Ospedale Cardarelli di Napoli; dovranno tornare tra qualche giorno per una visita di controllo. Ancora ignoti i motivi dell’agguato, anche se tra le ipotesi più accreditate c’è quella di una possibile vendetta. Le due sorelle, domenica sera 29 maggio, mentre passeggiavano sono state avvicinate da tre scooter, guidati da tre ragazzi e con delle ragazze sul posto passeggero, e una di loro ha lanciato contro le sorelle una bottiglia contenente l’acido, per poi darsi alla fuga. La Procura di Napoli, insieme alla Squadra Mobile della Questura, che sta indagando sull’accaduto, ha ipotizzato il reato di “deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso”, reato per il quale è contemplata una condanna che varia dagli 8 ai 14 anni di reclusione.

Ultime notizie