sabato, 2 Luglio 2022

Roland Garros, Sinner batte Mc Donald e accede agli ottavi di finale: inconterà Rublev

Jannik Sinner apre il programma nel terzo turno del Grande Slam di Parigi alla ricerca di un posto negli ottavi di finale. Ora lo attende Rublev.

Da non perdere

Jannik Sinner apre il programma nel terzo turno del Grande Slam di Parigi alla ricerca di un posto negli ottavi di finale. L’azzurro n. 12 del ranking affronta il n.60, l’americano McDonald. Jannik dopo un difficile secondo set ha la meglio col risultato di 6-3, 7-6, 6-3.

IL MATCH

Comincia il match fra Sinner e McDonald: unico precedente fra i due proprio al Roland Garros con la vittoria di Jannik.
Si inizia con l’azzurro al servizio che dopo aver commesso subito un doppio fallo recupera agevolmente portandosi sopra 1-0. Anche il suo avversario se la sbriga facilmente in questo inizio pareggiando i conti. Sinner sembra voler impostare il match giocando sul rovescio dell’avversario per poi entrare in campo e provare a chiudere il punto. Si va al primo cambio campo con l’italiano che conduce per 2-1. Un altro bel turno al servizio, grazie ad un ace tiene l’allievo di Vagnozzi avanti col punteggio sulla partita 3-2. La prima balla break del match ce l’ha Jannik ma dopo un lungo scambio McDonald riesce a salvarla. Poco male perchè Sinner se ne procura subito un’altra che stavolta riesce a portare casa, con un bellissimo passante in cross. Il set ora si gioca sui turni di servizio del n. 12 del mondo. Dopo aver salvato l’unica palla break dell’americano, il giovane italiano sale 5-2 per poi chiudere il primo parziale di gioco 6-3 dopo un bel lungolinea. Da registrare in questo primo set come Sinner abbia vinto l’80 % dei punti con la prima. Prova che il servizio anche sulla terra battuta sia diventato a dir poco importante.

Incomincia il secondo set con McDonald che vince il proprio game di apertura, cosa che fa anche Jannik. Nel 3° game arriva anche il primo ace per McDonald che sale 2-1. Si arriva al quinto gioco, il più lungo fino ad ora della partita: durato un quarto d’ora, sono serviti 26 punti con palle break annullate all’americano per portarsi sul 3-2. Sinner però perde il suo turno di servizio commettendo diversi gratuiti e concedendo il break al n.60 del mondo che ora conduce 5-2. Continua il momento no dell’azzurro che non mette più una palla in campo. Sul cambio campo il tennista italiano chiede l’intervento del medico, poi posticipato, con Jannik che mostra evidenti problemi nei movimenti. Tuttavia l’italiano riesce a tenere il proprio successivo turno di battua da 0-40. McDonald gioca con il braccino e non riesce a chiudere il parziale dopo diversi set point, nonostante i problemi fisici di Sinner che non molla. In maniera inaspettata il ragazzo della Val Pusteria dopo aver annullato 5 set point e dopo altri 26 punti giocati strappa il servizio all’americano portandosi 4-5. Rientra il fisioterapista in campo che di fatto rafforza la fasciatura al ginocchio sinistro di Jannik. Fasciatura che aveva già da inizio match. In seguito, grazie al servizio, l’azzurro recupera da 2-5 raggiungendo McDonald sul 5 pari. In maniera quasi inaspettata si va al tie-break con Sinner che sembra avere dimenticato il suo problema al ginocchio.
Il tie-break inizia sul filo dell’equilibrio con entrambi i tennisti che hanno concesso due mini break per parte. Si gira sul 3-3 con il tennista italiano al servizio. Si arriva sul 5-4 e due battute in mano a Sinner che potrebbe così chiudere il set, ma commette un pesantissimo doppio fallo. Dopo il primo set point l’azzurro perde un altro punto e così ritorna tutto in equilibrio sul 6-6.

Quello che si gioca è un tie-break in cui i due giocatori sbagliano molto con la battuta. Alla fine dopo aver annullato 11 set point, Jannik Sinner riesce col servizio a vincere il secondo parziale per 7-6. La seconda partita ha fatto vedere tutto e di più: problemi fisici, errori gratuiti, rimonte, break, mini break e set point annullati. Sicuramente il pubblico del Simon-Mathieu non si è annoiato. Giusto segnalare la grande forza mentale di Jannik che non ha mollato dopo essere andato in sofferenza per il problema al ginocchio che lo ha tormentato per l’intero 2° set.

Si va al 3° parziale ma prima il tennista italiano si fa trattare ancora il ginocchio facendosi sistemare per l’ennesima volta l’ormai famosa fasciatura. Finalmente dopo qualche minuto si può ricominciare con Sinner che tiene il servizio in apertura salendo 1-0. Cosa che non riesce all’americano che concede il break a Jannik che mette in campo una straordinaria risposta. L’azzurro ora si muove di nuovo bene ed è molto aggressivo e si porta prima sul 3-0 e poi sul 4-1. McDonald sembra non avere più grandi stimoli e la partita per il giocatore italiano si fa in discesa. Si va sul 5-3 e servizio per Sinner che può chiudere il match. L’azzurro si porta subito sul 30-0 dopo uno scambio in cui ha fatto fare il “tergicristallo” all’americano. Si arriva sul 40-30 e palla match. Jannik la sfrutta al primo tentativo e così chiude gioco partita e incontro con il risultato di 6-3, 7-6, 6-3. Dopo molta fatica nella parte centrale del match Sinner, aiutato dalla sua forza mentale che ha fatto in modo che rimanesse sempre concentrato, raggiunge gli ottavi di finale al Roland Garros per la seconda volta consecutiva.

Nell’intervista post-match alla domanda riguardante le sue condizioni fisiche, il tennista italiano ha smorzato preferendo non affrontare l’argomento dicendo ” non voglio parlarne più di tanto, non sono al 100 %.” Non resta che sperare in un miglioramento anche perché agli ottavi di finale lo aspetta il russo Rublev che ha vinto in quattro set contro il cileno Garin per 6-4, 3-6, 6-2, 7-6. Sarà il 4° match fra i due con l’azzurro avanti 2-1 nei precedenti. L’ultimo risale al Masters di Montecarlo con la vittoria di Sinner in tre set.

Ultime notizie