mercoledì, 25 Maggio 2022

Afghanistan, tre esplosioni in due scuole di Kabul: il bilancio sale a 25 morti

Tre esplosioni consecutive sono state registrate questa mattina, 19 aprile, in un quartiere sciita di Kabul. I boati, provenienti da alcune scuole maschili della capitale, avrebbero causato un numero ancora imprecisato di vittime, secondo quanto riferito dalla Polizia.

Da non perdere

Tre esplosioni consecutive sono state registrate questa mattina, 19 aprile, in un quartiere sciita di Kabul. I boati, provenienti da una scuola maschile della capitale, avrebbero causato un numero ancora imprecisato di vittime, secondo quanto riferito dalla Polizia. Il portavoce delle Forze Armate, Khalid Zadran, ha scritto su Twitter che le esplosioni sono avvenute nella scuola superiore Abdul Rahim Shahid. Nel quartiere in questione abiterebbe una folta comunità Hazara.

Stando alle prime ricostruzioni, però, la prima esplosione sarebbe avvenuta in un’area della scuola Mumtaz. Le altre due, invece, nei pressi di una scuola presente nella zona di Dasht-e-Barchi, densamente popolata, nell’Ovest di Kabul. Alcune fonti parlano di sei persone rimaste uccise e alcune decine ferite. Notizia confermata dalla Polizia locale. Nel giro di qualche ora, però, il bilancio è salito rapidamente fino a 25 persone rimaste uccise. Lo riporta l’agenzia Aamak news. La maggior parte delle vittime sarebbe dovuta alle due esplosioni fuori dalla scuola superiore Abdul Rahim Shahid, nell’ovest della capitale. Il portavoce della polizia talebana di Kabul ha parlato di 3 esplosioni vicino a scuole.

Ultime notizie