mercoledì, 18 Maggio 2022

Fatture false tra Roma e Palermo, maxi frode per oltre 312 milioni di euro: 6 indagati – VIDEO

Sequestro preventivo per 78 milioni di euro nei confronti di una società palermitana attiva nel settore del commercio all'ingrosso di metalli ferrosi.

Da non perdere

Scoperte fatture false per oltre 300 milioni di euro. A Palermo la Guardia di Finanza, assieme alla locale Procura della Repubblica, ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo per 78 milioni di euro nei confronti di una società palermitana attiva nel settore del commercio all’ingrosso di metalli ferrosi. Grazie a un’attenta attività di verifica avviata dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, pare che la società in questione in assenza di attrezzature, dichiarazioni e personale alle dipendenze, avesse ugualmente intrattenuto transazioni commerciali tra il 2016 e il 2017 con una società di capitali sita a Roma.

Via dunque a perquisizioni e accertamenti bancari che avrebbero confermato l’emissione di fatture inesistenti per oltre 312 milioni di euro nei confronti dell’impresa romana. Quest’ultima, inoltre, avrebbe rivenduto solamente “sulla carta” la merce. Nel registro degli indagati 6 rappresentanti delle varie imprese per i reati di “dichiarazione ed emissione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, omessa dichiarazione e occultamento e distruzione di documenti contabili“.

Ultime notizie