giovedì, 19 Maggio 2022

Australian Open “fuori giocovic”: è il momento del tennis

Salvatore Caruso, numero 150 del mondo, da eliminato durante le qualificazioni si ritrova a scendere in campo nei panni di prima testa di serie. E si definisce il "lucky loser più fortunato al mondo".

Da non perdere

Forse neanche nei suoi sogni più reconditi il siciliano Salvatore Caruso avrebbe immaginato di poter giocare gli Australian Open da numero uno del tabellone. Sì, numero uno assoluto. Il regolamento dello slam parla chiaro: nessuna revisione della tabella di marcia dopo l’esclusione definitiva di Novak Djokovic dal torneo. Gli incontri già definiti non si toccano.

Così, il numero 150 del mondo da eliminato durante le qualificazioni si ritrova a scendere in campo nei panni di prima testa di serie. E fa bene a definirsi il “lucky loser più fortunato al mondo”: sostituire il re del tennis non capita mica tutti i giorni.

Ma, a nostro parere, ancor più fortunato è Miomir Kecmanovic, serbo come il grande escluso e numero 78 del ranking internazionale Atp. Colui che fino ad oggi era destinato ad essere la prima vittima sacrificale sul cammino di Nole verso la riconferma del titolo, giocherà da favorito in virtù della miglior posizione in classifica, vestendo i panni del “vendicatore” del connazionale e della Serbia tutta. E potrebbe bissare il proprio risultato del 2021, raggiungendo quantomeno il secondo turno.

Fuori Djokovic, e giustamente aggiungiamo, è indubbio che gli Australian Open non saranno gli stessi e che si semplifica notevolmente il cammino degli azzurri nella parte alta del tabellone, tanto da far sognare un ottavo e un quarto di finale tutti azzurri con Berrettini, Sonego, Fognini e lo stesso Caruso.

Fuori Djokovic, se Daniil Medvedev o Alexander Zverev, numero due e tre al mondo, vincessero il torneo potrebbero finanche spodestare Nole dalla vetta del ranking Atp, posizione che il serbo ha ricoperto, non ininterrottamente, per 356 settimane dal 2011 ad oggi.

Fuori Djokovic, e con lui tutte le polemiche, è giunto finalmente il momento di parlare di sport.

Ultime notizie