giovedì, 20 Gennaio 2022

Serie A, Inzaghi cerca la rivincita contro la Lazio: Mourinho attende la Juventus. Rinviata Cagliari-Bologna

Nella 21esima giornata del campionato di serie A, da seguire i big match Inter-Lazio e Roma-Juventus. Si giocano Torino-Fiorentina e Udinese-Atalanta dopo i ricorsi vinti dalla Lega Calcio contro le Asl. Non si disputerà, invece, la sfida tra Cagliari e Bologna.

Da non perdere

Si è da poco conclusa la prima giornata del girone di ritorno della serie A ed è già tempo di voltare pagina, nonostante le difficoltà legate al Covid. Il giudice sportivo ha decretato “sub iudice” le quattro partite non disputate e questo significa che è rinviata qualsiasi decisione sul possibile recupero o vittoria a tavolino delle squadre che regolarmente si sono presentate in campo. Anche la 21esima giornata riparte nell’incertezza e questa volta ad essere cancellato è solo il match tra Cagliari e Bologna, rinviato a martedì. Si giocheranno, invece, Torino-Fiorentina e Udinese-Atalanta dopo i ricorsi vinti dalla Lega Calcio contro le Asl.

Si parte alle 12:30 di domenica con Venezia-Milan. Dopo l’ottima prestazione e la vittoria in casa contro la Roma per 3 a 1, i rossoneri devono dare continuità al loro momento di forma se vogliono contendere lo scudetto all’Inter ma devono fare ancora a meno di uomini importanti come Tomori, Romagnoli e Calabria, risultati positivi al Covid, Kessiè e Bennacer impegnati in Coppa d’Africa. È la prima partita dell’anno, invece, per la squadra di Zanetti che non ha potuto disputare il match contro la Salernitana a causa della quarantena imposta dalla Asl ai granata, colpita da otto casi di positività tra i calciatori.

Alle 14:30 un Empoli in forma strepitosa e reduce dal pareggio pirotecnico per 3 a 3 dell’Olimpico contro la Lazio ospita il Sassuolo dell‘ex Dionisi, allenatore artefice della promozione in serie A dei toscani, anch’esso reduce dal pareggio interno contro il Genoa. Entrambe le squadre, divise da tre punti in classifica, vogliono continuare a stupire e raccogliere punti. Per quanto riguarda Torino-Fiorentina, nelle ultime ore il Tar ha sospeso la quarantena dei granata e quindi la partita sarà disputata regolarmente; resta da capire se l’orario resterà invariato o se si giocherà lunedì sera, spostando a giovedì l’impegno della viola in Coppa Italia. Le due squadre non scendono in campo dal 22 dicembre quando gli uomini di Italiano pareggiarono al Bentegodi contro il Verona mentre la compagine guidata da Juric fu sconfitta dall’Inter a San Siro. Si giocherà martedì, invece, Cagliari-Bologna con gli ospiti bloccati dalla quarantena imposta dall’Asl, in quanto non vaccinati con terza dose.

Il Napoli, in continua emergenza a causa del Covid, degli infortuni e della Coppa d’Africa, alle 16:30 affronta la Sampdoria, reduce dalla brutta sconfitta in casa contro il Cagliari, che rischia di rivedere i fantasmi di inizio campionato e alla quale serve un risultato positivo per allontanarsi il più possibile dalla zona retrocessione. Nel match dell’Allianz Stadium contro la Juventus, però, la squadra di Spalletti ha dimostrato di saper lottare con le unghie e con i denti e di saper imporre il proprio gioco nonostante tutte le difficoltà e ora servirà continuità per mantenere il passo di Milan e Inter e difendere il terzo posto. Allo stesso orario, se sarà confermato, l’Atalanta scenderà in campo alla Dacia Arena di Udine, dopo la decisione del Tar di annullare la quarantena dei friulani. L’Udinese ha saltato le ultime due partite a causa delle 15 positività registrate tra calciatori e componenti dello staff mentre nelle ultime ore, sono emersi tre casi Covid tra le fila dei giocatori atalantini dopo quelli di Palomino e Musso, poi tornati negativi.

Alle 18:30, sul ring dell’Olimpico, va in scena l’epico scontro tra Mourinho e la Juventus, nemica numero uno del tecnico portoghese dai tempi in cui allenava l’Inter. Sarà subito un banco di prova importante per la Roma che deve riscattare la pesante sconfitta subita contro il Milan e dovrà fare a meno di Mancini e Karsdorp, entrambi espulsi nel match di San Siro. I bianconeri, invece, fermati sul pareggio dal Napoli, sono alla ricerca di punti pesanti per risalire la classifica. All’andata gli uomini di Allegri erano riusciti ad imporsi di misura sui giallorossi ma questa volta l’allenatore livornese deve fare i conti con un’emergenza nel reparto arretrato dove mancheranno Chiellini, Bonucci, Alex Sandro, Pellegrini e Danilo. Allo stesso orario si disputerà anche il delicato derby salvezza tra Genoa e Spezia: sembra dare segnali incoraggianti la squadra di Shevchenko, reduce da due pareggi nelle ultime due gare contro Atalanta e Sassuolo; la vittoria contro il Napoli, invece, non ha risvegliato lo Spezia sconfitto anche dal Verona e che potrebbe esonerare Thiago Motta in caso di risultato negativo.

Alle 20:45 riprende il campionato dell’Inter, dopo il rinvio della partita con il Bologna causa Covid. Inzaghi cerca la rivincita contro la sua ex squadra, la Lazio, che all’andata fu l’unica ad imporre ai nerazzurri una battuta d’arresto e per farlo avrà a disposizione Dzeko, negativizzatosi negli ultimi giorni., ma non Calhanoglu, costretto a scontare la squalifica domenica. Continua, invece, il cammino altalenante dei biancocelesti che a San Siro dovranno rinunciare alla qualità di Acerbi in difesa ma che potranno contare sullo stato di forma eccezionale di Milinkovic-Savic, autore di una doppietta nell’ultimo turno. Allo stesso orario torna in campo anche la Salernitana del nuovo presidente Iervolino che, nonostante gli otto calciatori positivi, farà visita al Verona, reduce dalla vittoria in trasferta contro lo Spezia, per riprendere la corsa alla salvezza. Il match d’andata, all’Arechi, era terminato con il risultato di 2 a 2 e chissà se anche questa volta le due squadre non possano regalare uno spettacolo simile.

 

 

 

 

Ultime notizie