giovedì, 1 Dicembre 2022

Pallone d’oro, Messi cala il “Settebello”: a Parigi beffati Lewandowski e Jorginho

A Parigi Messi si aggiudica il settimo pallone d'oro della sua carriera. Battuto il bomber polacco Lewandowski e Jorginho.

Da non perdere

Messi si aggiudica il settimo pallone d’oro della sua carriera. Nella cornice del teatro Chatelet di Parigi, la stella del Paris Saint Germain ha battuto il favoritissimo bomber del Bayern Monaco Lewandoski e il faro dell’Italia e del Chelsea Jorginho.
Accolto da una folla in estasi, la star sudamericana si è presentata alla premiazione in compagnia della moglie Antonella Roccuzzo e i tre figli Thiago, Mateo e Ciro. Il grande assente è stato Cristiano Ronaldo, che ha glissato l’invito nella capitale francese.
La cerimonia è stata presenziata da Didier Drogba, mentre il trofeo di France Football è stato consegnato in stile Daft Punk da Fernando Alonso e Sebastian Ocon. I piloti della scuderia Alpine non hanno perso l’occasione di sfilare indossando gli inconfondibili caschi del gruppo transalpino.

Leo si porta a casa il trofeo più ambito grazie ai 41 gol e i 17 assist che hanno fruttato la Copa del Re con il Barcellona, ma soprattutto la Copa America con l’Argentina, trofeo che a Buenos Aires mancava dal 1993. Serie A presente con Kjaer 18esimo e Lautaro Martinez 21esimo: a portare un po’ di Italia nella lista dei migliori 30 sono invece Barella 26esimo, Bonucci 14esimo, Chiellini 13esimo, Donnarumma 10mo e Jorginho 3zo.
L’infaticabile Pedri vince invece il trofeo Kopa come miglior giocatore under21 dell’anno: “Miglior modo per festeggiare i miei 19 anni, devo ringraziare il Barcellona e anche Messi”; a Lewandoswki il premio attaccante dell’anno: “Fiero di essere qui, orgoglioso di questo trofeo”.
Alla centrocampista 27enne del Barcellona, Alexia Putellas, il Pallone d’Oro femminile: “Voglio dedicare questo premio a qualcuno che sarà sempre speciale per me, mio padre, spero che tu sia orgoglioso di tua figlia, ovunque tu sia”; Premio Yashin al campione d’Europa Gianluigi Donnarumma: “È stato un anno incredibile per me, grazie a chi ha permesso tutto questo”.

CLASSIFICA FINALE: 

 

1° Lionel Messi (Paris Saint Germain, Francia)

2° Robert Lewandowski (Bayern Monaco, Germania)

3° Jorginho (Chelsea, Inghilterra)

4° Karim Benzema (Real Madrid, Spagna)

5° N’golo Kanté (Chelsea, Inghilterra)

6° Cristiano Ronaldo (Manchester United, Inghilterra)

7° Mohamed Salah (Liverpool, Inghilterra)

8° Kevin De Bruyne (Manchester City, Inghilterra)

9° Kylian Mbappé (Paris Saint Germain, Francia)

10° Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain, Francia)

11° Erling Haaland (Borussia Dortmund, Norvegia)

12° Romelu Lukaku (Chelsea, Belgio)

13° Giorgio Chiellini (Juventus, Italia)

14° Leonardo Bonucci (Juventus, Italia)

15° Raheem Sterling (Manchester City, Inghilterra)

16° Neymar (Psg, Brasile)

17° Luis Suarez (Atletico Madrid, Uruguay)

18° Simon Kjaer (Milan, Danimarca)

19° Mason Mount (Chelsea, Inghilterra)

20° Riyad Mahrez (Manchester City, Algeria)

21° Lautaro Martinez (Inter, Argentina)

21° Bruno Fernandes (Manchester United, Portogallo)

23° Harry Kane (Tottenham, Inghilterra)

24° Pedri (Barcellona, Spagna)

25° Phil Foden (Manchester City, Inghilterra)

26° Nicolò Barella (Inter, Italia)

26° Ruben Dias (Manchester City, Portogallo)

26° Gerard Moreno (Villarreal, Spagna)

29° Luka Modric (Real Madrid, Croazia)

29° Cesar Azpilicueta (Chelsea, Spagna)

Ultime notizie