sabato, 4 Dicembre 2021

Madre e figlia con disabilità convinte a prostituirsi: arrestato 26enne

Un ragazzo di 26 anni è accusato di aver convinto con l'inganno una madre e sua figlia con disabilità psichica, a prostituirsi per denaro. L'uomo è stato arrestato.

Da non perdere

Ieri mattina, a Torino, un meccanico di 26 anni è finito in manette, accusato di aver convinto con l’inganno due donne fragili a prostituirsi. Si tratta di madre e figlia, rispettivamente di 50 e 25 anni, di cui la più piccola è per altro affetta da una disabilità psichica. È proprio approcciando con lei sui social alla fine dello scorso anno, facendole credere di aver intrapreso una relazione insieme, che il 26enne è riuscito a convincere lei e sua madre a prostituirsi, anche in gruppo, per poter ottenere un guadagno in denaro.

Le colleghe della 25enne,che lavora in una cooperativa, hanno scoperto la vicenda leggendo le chat sul suo cellulare e hanno immediatamente reso nota la situazione ai Servizi Sociali che hanno presentato un esposto in Procura lo scorso febbraio. Il giovane si ritrova ora accusato di reati di sfruttamento, induzione e favoreggiamento della prostituzione e circonvenzione di incapace, per cui è stato disposto il provvedimento restrittivo.

Ultime notizie