giovedì, 2 Dicembre 2021

Obbligo di Green Pass fino a marzo: in arrivo la proroga dal Governo

Il Governo Draghi è pronto ad emanare la proroga dell'obbligatorietà del Green Pass almeno fino al prossimo marzo per far incrementare le vaccinazioni.

Da non perdere

L’obbligo di Green Pass scadrà in linea teorica fra poco più di due mesi, il 31 dicembre 2021, ma il Governo Draghi sembra essere già pronto ad emanare una proroga che renderà necessaria la certificazione verde, specialmente sul lavoro, almeno fino al termine del mese di marzo 2022. La scelta è dovuta alla fase di stallo che si sta attraversando in Italia, in quanto l’obiettivo attuale è quello di raggiungere l’immunità di gregge con il 90% dei cittadini vaccinati, ma le persone stanno preferendo adottare altre tipologie di misure. Questa mossa del Governo dovrebbe tornare utile per spingere tutti gli indecisi a prenotare la propria vaccinazione, anziché prendere vie secondarie e non corrette come quelle dei certificati di malattia, sempre più in aumento nella Nazione dallo scorso 15 ottobre, data di introduzione dell’obbligatorietà del Green Pass sul luogo di lavoro. La scorsa settimana, in Friuli si è registrato un incremento del 70% dei certificati di malattia, a fronte del 18% di media nazionale; tante invece sono le persone che riescono ad eludere i controlli del Green Pass a causa di un controllo troppo poco concreto e per la mancata segnalazione di irregolarità.

Dunque, mentre il resto del mondo comincia a vedere il “metodo italiano” come il migliore in circolazione, nonché il più efficace per numeri alla mano, e tanti Stati si preparano ad adottarlo per evitare nuove chiusure e restrizioni, gli italiani cercano di sabotare il lavoro del Governo con manifestazioni No Vax, No Green Pass e quant’altro che, come si è visto, non hanno portato ad altro che ad una proroga dell’obbligatorietà del certificato verde per ulteriori tre mesi. Come precisato dal sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, l’obbligo di Green Pass sarà l’ultima restrizione a decadere, l’atto finale su questa pandemia, subito dopo l’obbligo di mascherina al chiuso e del distanziamento sociale. Per quanto riguarda lo Stato d’emergenza, esso può durare non più di due anni, per cui potrà essere prorogato al massimo fino a febbraio prossimo.

Ultime notizie