martedì, 30 Novembre 2021

Consigliere “no Pass” del Lazio barricato nell’ufficio in Regione: “Devono venire a prendermi con la forza”

Il consigliere della Regione Lazio Davide Barillari e l'ex grillina Sara Cunial da questa mattina sono barricati in ufficio senza tampone e senza green pass come forma di protesta contro l'obbligo.

Da non perdere

Davide Barillari, Consigliere della Regione Lazio, questa mattina è entrato nel suo ufficio senza tampone e senza Green Pass: un gesto simbolico per poter svegliare – a suo dire – le coscienze di tutti gli italiani. In un comunicato video postato sulla sua pagina ufficiale Facebook spiega il motivo per cui ha compiuto questo: “Un vero e proprio ricatto, quello del vaccino e della certificazione verde che dobbiamo rifiutare. Un governo corrotto ha deciso tutto questo e noi abbiamo permesso tutto questo. Da questo momento aspetto le Forze dell’Ordine che mi dicano che non posso più stare nel mio ufficio a lavorare, aspetto che mi vengano a prendere per uscire con la forza. Io non opporrò resistenza”.

Nello studio con il “no vax” Barillari anche la ex M5S Sara Cunial, insieme sostengono di poter difendere in questo modo il diritto al lavoro ed invitano tutti ad unirsi alla protesta, pacifica, ma pur sempre protesta. Per loro ubbidire alla Costituzione italiana significa questo. I due ex grillini fanno sapere che, a prescindere da come andranno le cose, saranno vicini a tutti coloro che oggi, ad oltranza, difenderanno con anima e corpo il proprio posto di lavoro. Al momento i due si trovano ancora nel Palazzo e sono stati raggiunti dagli agenti della Questura.

 

 

Ultime notizie