sabato, 16 Ottobre 2021

Covid, si spendono 70milioni al mese per i non vaccinati: ecco lo studio

Dall'analisi condotta dall'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell'Università Cattolica di Roma (Altems) per "Il Sole 24 Ore", emerge che il Sistema Sanitario Nazionale sborsa cifre da capogiro evitabili ogni mese.

Da non perdere

Come si sa, l’avvento dei vaccini ha reso sempre meno necessaria l’ospedalizzazione per gli affetti da Covid-19. Purtroppo però, c’è ancora un importante numero di non vaccinati che hanno bisogno di ricorrere alle cure ospedaliere dopo aver contratto il virus.

Ma quanto costano questi ricoveri? È stata questa la domanda alla base dell’analisi condotta dall’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica di Roma (Altems) per “Il Sole 24 Ore”. Il direttore di Altems, Americo Cicchetti, ha spiegato che “partendo dai dati forniti dal Bollettino sulla sorveglianza epidemiologica del Covid-19, rilasciato settimanalmente dall’Istituto superiore di sanità, abbiamo calcolato i costi del paziente ricoverato in ospedale (in Area medica, come Medicina interna, Pneumologia, Malattie infettive) e il paziente ricoverato in terapia intensiva (in Area Critica) per mancata vaccinazione”.

Nonostante l’analisi non includa il costo delle cure per i pazienti long Covid, emergono numeri da capogiro. Infatti, Cicchetti ha spiegato che il costo giornaliero di ospedalizzazione è stato stimato pari a 709,72 euro, mentre quello in terapia intensiva è pari a 1.680,59 euro”. Il periodo analizzato va dal 13 agosto al 12 settembre 2021, date in cui i ricoverati non immunizzati evitabili sono stati 6mila. Di questi, l’87% non sarebbe stato ricoverato se avesse fatto la vaccinazione e il 92% avrebbe potuto evitare la rianimazione. In totale, quindi, ben 70 milioni di euro sono stati sborsati dal Servizio Sanitario Nazionale per pazienti che, se avessero fatto il vaccino, molto probabilmente non avrebbero avuto bisogno di essere ricoverati.

 

Ultime notizie