sabato, 16 Ottobre 2021

Sorpreso nel bosco insieme ai clienti: arrestato mentre spaccia

La droga ed il denaro contante rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro, il conducente dell’autovettura è stato arrestato in flagranza di reato, mentre i due passeggeri sono stati deferiti, in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria di Como.

Da non perdere

I Finanzieri Olgiatesi, durante il normale servizio di controllo economico finanziario del territorio, hanno notato a Veniano, in provincia di Como, un’autovettura con a bordo tre persone con fare sospetto. L’auto si era fermata vicino ad una zona boschiva e il conducente, una volta sceso, si era diretto all’interno dell’area lasciando i suoi accompagnatori ad attenderlo in auto. Le dinamiche osservate dai Finanzieri li hanno portati ad effettuare un controllo nei confronti del conducente, a seguito del quale sono stati trovati due panetti di hashish.

La perquisizione del veicolo ha permesso di rinvenire un’ulteriore panetto di hashish nonché denaro contante, in banconote di vario e piccolo taglio, per un controvalore complessivo pari a 1.465 euro. Il peso complessivo della sostanza stupefacente sottoposta a sequestro è di 307 grammi. Il controllo delle due persone a bordo dell’auto, una di nazionalità italiana ed una di nazionalità marocchina, ha poi consentito di individuare un’ulteriore ingiustificata somma di denaro contante pari a 2.200 euro, costituita da banconote di piccolo taglio e nella disponibilità del soggetto extracomunitario, dichiaratamente domiciliato nella provincia di Siracusa e disoccupato.

La perquisizione domiciliare dell’abitazione di uno degli indagati ha infine permesso di rinvenire materiale vario per il confezionamento di stupefacenti e un bilancino di precisione per la pesatura. La droga ed il denaro contante rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro, il conducente dell’autovettura è stato arrestato in flagranza di reato ed associato presso la Casa Circondariale del Bassone di Como a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre i due passeggeri sono stati deferiti, in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria di Como.

Ultime notizie