venerdì, 24 Settembre 2021

Champions, la Juve si ritrova e stende il Malmo. Pareggia l’Atalanta

Fischio finale in Svezia e in Spagna: la Juventus espugna l’Eleda Stadium di Malmo vincendo 3-0, l’Atalanta si ferma sul pareggio all’Estadio de la Ceramica con i campioni in carica dell’Europa League

Da non perdere

È partita ieri pomeriggio la fase a gironi della UEFA Champions League: Siviglia e Salisburgo si dividono un punto ciascuno pareggiando con il risultato di 1-1, mentre dalla Svizzera arrivano buone notizie per l’Atalanta grazie alla vittoria a sorpresa per 2-1 dello Young Boys contro il Manchester United di Cristiano Ronaldo rimasto in inferiorità numerica fin dal primo tempo.

Ieri sera è toccato invece alle prime due italiane: la Juventus di Max Allegri è scesa in campo all’Eleda Stadium di Malmo, prima squadra di Zlatan Ibrahimovic, alla caccia della prima vittoria stagionale dopo un difficile avvio di campionato che li ha visti collezionare un pareggio e due sconfitte nelle prime tre apparizioni; l’Atalanta di Gian Piero Gasperini doveva invece rialzarsi dopo la sconfitta casalinga con la Fiorentina e ha giocato nell’Estadio de la Ceramica contro il Villarreal, squadra campione in carica della UEFA Europa League.

La scorsa stagione, i bianconeri sono riusciti a salire sull’ultimo treno utile per la qualificazione in Champions sotto la guida di Andrea Pirlo, accaparrandosi un quarto posto in classifica di Serie A grazie ad un intreccio di risultati che aveva invece visto il Napoli condannato alla sola qualificazione in Europa League a seguito del pareggio casalingo con l’Hellas Verona nell’ultima giornata dello scorso campionato. L’Atalanta aveva invece concluso il campionato sfiorando il secondo posto in classifica e il miglior piazzamento della loro storia, ma si sono dovuti “accontentare” di un terzo posto dopo aver perso in casa contro il Milan.

Il Malmo tiene testa alla Juve per 22 minuti, fino a quando i bianconeri sbloccano il match con un colpo di testa di Alex Sandro che non spreca il cross servito dalla destra da Cuadrado e mette a segno il primo gol in Champions della propria carriera. Il brasiliano va ad un passo dalla doppietta dopo appena 5 minuti sfruttando la sventagliata di Bonucci, supera il difensore avversario e calcia in porta sfiorando il palo.
Nei minuti finali del primo tempo, Nielsen tira giù Morata col braccio in area di rigore e Dybala raddoppia il risultato con un gol dagli 11 metri.
Appena un minuto dopo essersi guadagnato il rigore, Morata mette subito a segno il gol del 3-0 e chiude la partita già da prima dell’intervallo.
Al ‘70 minuto va a segno Moise Kean, entrato in campo da appena 4 minuti al posto di Morata, ma il gol viene annullato per fuorigioco.

L’Atalanta parte forte e apre il match nei minuti inziali: Pau Torres devia il traversone di Zappacosta, la palla finisce a Duvan Zapata che la gestisce e serve l’assist per il gol di Freuler. Il risultato torna in parità a poco più di 5 minuti dal termine del primo tempo, quando Manu Trigueros anticipa Freuler che cercava di interrompere l’azione degli spagnoli e si ritrova da solo dinanzi a Musso e senza poter sbagliare. Ancora un errore di Freuler fa partire l’azione del Villarreal che porta al gol del 2-1 di Danjuma Groeneveld, ma dieci minuti dopo l’Atalanta pareggia il risultato con il gol di Gosens che è riuscito a sfruttare la deviazione di Miranchuk dopo una conclusione in diagonale di Ilicic.

Il 3-0 in casa del Malmo per la Juventus, ritenuta la squadra meno temibile del Girone H composto anche da Chelsea e Zenit, è una magra consolazione per i tifosi bianconeri, che possono perlomeno essere soddisfatti della buona partenza in Champions League dopo i brutti risultati conseguiti in campionato. La Juventus è adesso attesa dalla sfida contro il Milan che si terrà domenica sera all’Allianz Stadium di Torino, che vedrà gli uomini di Allegri andare alla caccia della prima vittoria in campionato per dar seguito al buon risultato di questa sera in Svezia.

L’Atalanta si ferma sul pareggio all’Estadio de la Ceramica guadagnando un punto importantissimo. I nerazzurri potranno cercare i tre punti sabato sera all’Arechi contro la Salernitana dopo aver conquistato quattro punti in tre partite di campioanto fino ad ora, mentre nella prossima sfida di Champions affronteranno lo Young Boys reduce dalla vittoria contro i Red Devils.

Ultime notizie