sabato, 25 Settembre 2021

Brasile, riprese oggi le lezioni in presenza: il 30% abbandona gli studi

Ricardo Nunes, sindaco di San Paolo, ritiene che sia "importante" riprendere le lezioni per mettere un freno al triste fenomeno dell'abbandono "del 30% degli studenti nelle scuole pubbliche" durante le attività a distanza.

Da non perdere

Nello Stato di San Paolo, il più ricco e popoloso del Brasile, che è stato anche il più colpito dalla pandemia di coronavirus (139 mila morti e 4,06 milioni di contagiati), oggi sono riprese le attività scolastiche in presenza.
Dopo mesi di didattica mista, il governo ha stabilito la ripresa delle lezioni in classe per il 100% degli studenti, a patto che le scuole garantiscano una distanza di un metro tra ogni alunno e tutti indossino la mascherina. Non tutti gli edifici scolastici di San Paolo, però, sono in grado di garantire distanziamento e igiene.
Ricardo Nunes, sindaco di San Paolo, ritiene che sia “importante” riprendere le lezioni per mettere un freno al triste fenomeno dell’abbandono “del 30% degli studenti nelle scuole pubbliche” durante le attività a distanza. Nunes ha stabilito anche che rientrino a scuola tutti gli insegnanti, persino quelli che non hanno ancora completato il ciclo di vaccinazione contro il Covid.
Anche altre 16 città dello Stato, oltre alla capitale, hanno ripreso oggi la didattica in presenza.

Ultime notizie