giovedì, 16 Settembre 2021

Riforma della Giustizia, settimana cruciale per Draghi: “Le modifiche sono possibili solo se tutti sono d’accordo”

Centro destra, Italia Viva e +Europa sostengono di aver già concesso il massimo ai Grillini. Il PD è fiducioso sulla possibilità di arrivare ad una soluzione. Resta invece teso il clima tra i 5 Stelle. Tuttavia, il leader Conte nega l'ipotesi di un dissenso tale da portare all'uscita del Governo.

Da non perdere

Prima di dare il via libera alla fiducia annunciata per la Camera, il premier Draghi punta ad alcune variazioni sul capitolo prescrizione . “Le modifiche sono possibili”, dice Palazzo Chigi, “solo se tutti sono d’accordo”.

Centro destra, Italia Viva e +Europa sostengono di aver già concesso il massimo ai Grillini. Il PD è fiducioso sulla possibilità di arrivare ad una soluzione.

Resta invece teso il clima tra i 5 Stelle. Tuttavia, il leader Conte nega l’ipotesi di un dissenso tale da portare all’uscita del Governo e invita nuovamente ad introdurre cambiamenti alla riforma della ministra Cartabia.

Probabilmente, ci sarà il rischio che alcuni parlamentari dei 5 Stelle possano negare la fiducia a Draghi. La vicenda Giustizia mette alla prova la leadership di Conte, in vista del voto del 2 e 3 agosto sul nuovo statuo del Movimento.

Ultime notizie