giovedì, 23 Settembre 2021

Vacanze finite in tragedia: 2 annegati in Liguria. In Veneto papà muore davanti al figlio che prova a salvarlo

Tre vittime in acqua nel giro di poche ore, vittime della corrente e del mare grosso. Un ragazzo di 16 anni ha tentato di salvare la vita al padre, ma senza successo; lui è adesso ricoverato in terapia intensiva.

Da non perdere

Domenica di tragedie in mare quella di oggi, con tre vittime registrate tra la Liguria e il Veneto. Un ragazzo irlandese di 16 ha tentato in tutti i modi di salvare la vita del padre 51enne, che però è morto annegato mentre facevano il bagno nella zona di Caorle.

Il figlio si trova ricoverato in Terapia intensiva a Mestre ed è in condizioni critiche. Pur avendo riportato a riva il genitore, non c’è stato nulla da fare. La famiglia era in vacanza in un agriturismo di Eraclea, in provincia di Venezia, poco distante dal luogo dove si è consumata la tragedia.

Due le vittime in Liguria, due uomini, deceduti in due tratti diversi del litorale di Savona, battuto dal mare mosso. Il primo a perdere la vita è stato un 45enne di origine romena,  intorno alle 11, nello specchio d’acqua delle Fornaci, tutti i tentativi di rianimazione del 118 sono stati vani.

L’uomo, residente a Moncalieri, in provincia di Torino, pare si sia tuffato vicino alla foce del torrente Letimbro e sia stato spinto al largo dalla corrente. A dare l’allarme alcuni surfisti che lo hanno portato a riva, aiutati da alcuni bagnini di due stabilimenti.

Poche ore dopo, verso le 13, la seconda tragedia a largo di Celle Ligure. Una vedetta della Guardia Costiera ha trovato il corpo di un uomo, pare un turista olandese. Riportato a terra, per lui non c’è stato purtroppo nulla da fare.

Ultime notizie