mercoledì, 4 Agosto 2021

Insultate e aggredite in spiaggia perché lesbiche: la denuncia sui social – VIDEO

L'episodio, secondo il racconto delle ragazze, sarebbe accaduto lo scorso fine settimana: quando alcuni presenti si sono accorti che costituivano una coppia, le hanno invitate ad andarsene dalla spiaggia per "non creare interrogativi strani nei più piccoli".

Da non perdere

Sarebbero state aggredite prima verbalmente e poi anche fisicamente due ragazze napoletane, mentre prendevano il sole sulla spiaggia di Miseno a Bacoli (Napoli) a causa della fobia omofoba. La coppia ha denunciato l’accaduto sui social, dove hanno scritto: “Insultate e invitate a lasciare la spiaggia perché siamo lesbiche. Siamo state umiliate soltanto perché volevamo trascorrere una giornata insieme al mare”.

L’episodio, secondo il racconto delle ragazze, sarebbe accaduto lo scorso fine settimana: quando alcuni presenti si sono accorti che costituivano una coppia, le hanno invitate ad andarsene dalla spiaggia per “non creare interrogativi strani nei più piccoli”.

Poiché le ragazze, Martina e Francesca, si sono rifiutate sarebbe intervenuto un uomo, accompagnato da parenti ed amici, che ha aggredito verbalmente prima e poi anche fisicamente le due ragazze. Inutile l’intervento di alcuni giovani presenti a sostegno delle ragazze.
Il sindaco della città flegrea ha condannato l’episodio su Facebook ed ha invitato le due ragazze in città. Solidarietà anche dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli che ha espresso il proprio sdegno per l’accaduto: “Alle due ragazze va tutta la nostra solidarietà. Non solo troviamo inaccettabile ogni tipo di discriminazione ma troviamo inquietante l’uso della violenza. Possibile mai che delle persone si turbino per la presenza di una coppia omosessuale su un lido frequentato anche da bambini e poi proprio davanti agli stessi usino frasari offensivi e addirittura violenza? Questa è la loro civiltà?”.

Ultime notizie