giovedì, 2 Dicembre 2021

Sfonda portone di casa e aggredisce la ex moglie: 32enne arrestato davanti ai figli terrorizzati

Il 32enne è accusato di aver picchiato l'ex moglie, fino a farle perdere addirittura i sensi, poi di aver cercato di entrare nell'abitazione rompendo con violenza il portone di vetro, tutto davanti ai figli in lacrime.

Da non perdere

Gli agenti del Commissariato di San Benedetto del Tronto hanno arrestato un uomo di 32 anni per violazione di domicilio, danneggiamento, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. I poliziotti, a Porto d’Ascoli, hanno individuato e bloccato il 32enne, accusato di aver picchiato l’ex moglie, fino all’estremo, facendole perdere addirittura i sensi.

L’uomo è accusato anche di aver cercato di entrare nell’abitazione della donna, rompendo con violenza il portone di vetro. Testimoni della terribile vicenda i due figli, insieme alla suocera, nascosti in lacrime dentro casa, terrorizzati.

A scaturire il litigio, pare siano state questioni riguardante gli orari di affidamento dei figli. Dalla parole si è passati ai fatti,  con l’ex marito in evidente stato di agitazione. Anche la suocera sarebbe stata aggredita dall’uomo, intenta a difendere la figlia dalla violenza dell’ex genero. L’uomo ha cercato di introdursi in casa, danneggiando quel che gli capitava a tiro sul suo cammino, probabilmente per prendere i figli e portarli via.

Il 32enne di San Benedetto del Tronto è stato arrestato per violazione di domicilio, danneggiamento, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale ed è stato portato nel carcere di Marino del Tronto.

Ultime notizie