mercoledì, 16 Giugno 2021

Latina, giro di prostituzione “a gestione familiare”: arrestato 40enne obbligo di presentazione per i genitori

I genitori saranno sottoposti all'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Sono stati sequestrati cinque immobili, luogo dell'attività di prostituzione

Da non perdere

Questa mattina la Squadra Mobile di Latina ha eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un 40enne e dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per i suoi genitori. La famiglia è accusata, a vario titolo, dei reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

L’indagine è partita a seguito della denuncia di una giovane romena. Pare che la ragazza si prostituisse in un appartamento messo a disposizione dal 40enne e dalla sua famiglia, per il quale pagava 250 euro a settimana oltre ad una percentuale di 20 euro su ogni cliente ricevuto. La ragazza romena avrebbe inoltre riferito le continue minacce di morte a cui era sottoposta dall’uomo e le telefonate per sollecitarla a pagargli la parte dei ricavi della sua attività di prostituzione. 

Dalle indagini degli investigatori, pare che tutti gli indagati fossero a conoscenza dell’attività di prostituzione all’interno delle abitazioni messe a disposizione non solo della ragazza romena, ma anche di molte altre ragazze, in prevalenza originarie dell’est Europa e del Sud America. Le donne pubblicizzavano le loro prestazioni su vari siti internet, fornendo ai clienti l’indirizzo degli immobili concessi dal 40enne. Il gip ha quindi disposto il sequestro preventivo di cinque immobili a Latina, in zona Litoranea e località Borgo Sabotino. 

 

Ultime notizie