lunedì, 26 Febbraio 2024
- Advertisement -spot_img

TAG

interruzione volontaria di gravidanza

Legge 194, Pompili: “Tutela la salute delle donne ma non la loro libertà. Dietro l’angolo lo spettro dell’aborto clandestino” – VIDEO

La legge 194 del 1978 regolamenta l'interruzione volontaria di gravidanza in Italia, ma sancisce il diritto all'aborto? Si può ridurre il ricorso all'aborto? Quanto pesa l'obiezione di coscienza sulla scelta delle donne? Ce lo ha spiegato la ginecologa Anna Pompili, responsabile del servizio Ivg dell'Ospedale Sant'Anna di Roma, membro della Consulta di Bioetica e Consigliera Generale dell'Associazione Luca Coscioni.

Aborto e legge 194, la bioeticista Caterina Botti: “Via obiezione di coscienza. Politiche nataliste sulla pelle delle donne” – VIDEO

La violenza contro le donne è un pozzo pesto senza fondo. Quel "buco nero" è tappezzato di libertà monche come il diritto all'aborto, sancito in Italia dalla legge 194 del 1978, ma minato dall'obiezione di coscienza. Ne abbiamo discusso con Caterina Botti, docente di Filosofia morale all'Università La Sapienza di Roma.

Interruzione di gravidanza, FDI diviso sull’aborto: 28 settembre manifestazioni per i diritti delle donne

Sono previste per il pomeriggio di oggi, 28 settembre - giornata mondiale per l'aborto libero e sicuro, manifestazioni in tutta Italia per tutelare la legge 194 e il diritto delle donne all'interruzione di gravidanza, organizzate dall'associazione "Non una di meno".

Aborto legale a San Marino, Consulta di Bioetica: “Diritto tutelato contro l’obiezione di coscienza”

Al contrario dell'Italia in cui dilaga il fenomeno dell'obiezione di coscienza, ledendo il diritto di scelta della donna, nella legge 21 di San Marino saranno "attivati contratti a convenzione con professionisti non obiettori". La Consulta di Bioetica: "Anche qui giunto il tempo di migliorare l'esercizio dei diritti riproduttivi".

Aborto, Consulta di Bioetica: “Sentenza della Corte Suprema Usa contro la storia. Bisogna abolire l’obiezione di coscienza”

La Corte Suprema Usa ha abolito la sentenza che nel 1973 legalizzava l'aborto in America. Questo tragico ribaltamento trasmette al resto del mondo l'idea che "si può tornare indietro", ostacolando i diritti riproduttivi delle donne. Lo spiegano Mori e Neri, direttore e codirettore della Rivista interdisciplinare di Bioetica.

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img