sabato, 22 Giugno 2024

Milano, minaccia i clochard con una pistola: avrebbero molestato la figlia

Ancora tensioni alla stazione di Lambrate, già teatro di un accoltellamento, stavolta per una presunta molestia da parte di alcuni clochard

Da non perdere

Un uomo di 44 anni è stato denunciato a Milano con l’accusa di minaccia aggravata, porto d’armi abusivo, usurpazione di titoli e lesioni personali. L’uomo avrebbe aggredito tre clochard alla stazione di Lambrate, già teatro dell’accoltellamento di un poliziotto circa dieci giorni fa.

Ad innescare il tutto sarebbe stato il racconto della figlia: stando a quanto riportato, la minore sarebbe stata molestata al mattino mentre si recava a scuola. A quel punto l’uomo, incensurato e in possesso di un porto d’armi per uso sportivo, avrebbe impugnato la pistola e sarebbe andato spedito in stazione.

L’uomo avrebbe aggredito tre clochard

Secondo la ricostruzione, l’uomo sarebbe sceso da un SUV con in mano un coltello e una Beretta calibro 9. Dopo aver inveito contro di loro e colpendone uno con un calcio, il 44enne avrebbe minacciato di ucciderli. Ne sarebbe nata una colluttazione durante la quale uno dei senzatetto avrebbe disarmato l’uomo che però avrebbe continuato la lotta con il coltello. Solo l’intervento di alcuni passanti, che hanno prontamente allertato le Forze dell’Ordine, ha evitato che la situazione degenerasse in tragedia.

Al momento la dinamica dei fatti non è stata ancora chiarita. Il padre della ragazzina intanto rischia una pesante condanna essendosi anche falsamente qualificato come un Carabiniere.

Ultime notizie