sabato, 15 Giugno 2024

Ucraina, la Russia continua ad avanzare: la difesa a Kharkiv tiene

Nel mirino della Russia c'è soprattutto Chasiv Yar, la cui conquista rappresenterebbe per Mosca il controllo di un nodo logistico cruciale per gestire un piano di avanzata verso ovest.

Da non perdere

L’Ucraina resiste e non cede terreno nella regione di Kharkiv, dove la linea di difesa tiene lungo tutto il fronte. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, al termine di una giornata caratterizzata da nuove operazioni russe nell’oblast di Kharkiv, ha delineato un quadro della situazione: la strategia della Russia, almeno per ora, non sta ottenendo i risultati sperati.

Durante i dieci giorni di intensi combattimenti, sette persone sono morte e altre 19 sono rimaste ferite in un nuovo attacco russo. Il governatore di Kharkiv, Oleg Sinegubov, ha riferito che “gli occupanti hanno attaccato una zona che gli abitanti stavano evacuando”. Nell’attacco è rimasto ferito anche un operatore sanitario, e un’ambulanza è stata danneggiata.

“Abbiamo consolidato le nostre posizioni nella regione di Kharkiv,” ha dichiarato Zelensky dopo un briefing con il generale Oleksandr Syrsky, comandante delle forze armate ucraine. In particolare, il presidente ha elogiato l’efficacia delle azioni della 57esima e dell’82esima brigata.

Zelensky ha aggiunto che le forze ucraine stanno infliggendo pesanti danni agli invasori russi nel Donetsk, specialmente nell’area di Chasiv Yar, una roccaforte ucraina che Mosca mira a conquistare per lanciare un’offensiva su larga scala verso ovest. “Di fatto,” ha affermato Zelensky, “la Russia non sta riuscendo nell’intento di allargare le maglie della nostra difesa per indebolire l’Ucraina su un ampio fronte da Kharkiv alle regioni del Donetsk.”

La strategia russa appare ormai chiara: l’offensiva verso Kharkiv mira a creare una zona cuscinetto che allontani l’artiglieria e i droni ucraini dai territori russi, come più volte dichiarato dal presidente Vladimir Putin. Tuttavia, l’obiettivo finale va ben oltre la regione di Kharkiv.

Nel mirino della Russia c’è soprattutto Chasiv Yar, la cui conquista rappresenterebbe per Mosca il controllo di un nodo logistico cruciale per gestire un piano di avanzata verso ovest. Il successo in questa città permetterebbe di diluire le difese ucraine lungo una linea di fronte sempre più ampia, costringendo Kiev a disperdere le proprie forze.

La situazione rimane tesa e incerta, con le forze ucraine che continuano a difendere strenuamente il proprio territorio mentre la Russia cerca di ottenere un vantaggio strategico cruciale per le future operazioni militari.

Ultime notizie