lunedì, 20 Maggio 2024

Suviana, recuperato l’ultimo disperso: sale a 7 il bilancio delle vittime

Nell'ambito dell'esplosione avvenuta nella centrale a Bargi, vicino al lago di Suviana, è stato recuperato l'ultimo disperso, portando così a sette il numero totale delle vittime.

Da non perdere

Nell’ambito dell’esplosione avvenuta nella centrale a Bargi, vicino al lago di Suviana, è stato recuperato l’ultimo disperso, portando così a sette il numero totale delle vittime. Secondo quanto riportato dalla prefettura di Bologna, il corpo è stato ritrovato ma l’identificazione ufficiale non è ancora avvenuta.

Tra le vittime già individuate, si annoverano Alessandro D’Andrea, Adriano Scandellari – un operaio dipendente di 57 anni di Enel Green Power, premiato lo scorso anno con la stella al lavoro dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella – e Paolo Casiraghi.

Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, intervenuto a ‘Piazza Pulita’ su La7, ha sollevato interrogativi sull’operato di Enel, sottolineando una presunta tendenza alla esternalizzazione dei lavori per scaricare le responsabilità. Landini ha evidenziato un presunto depauperamento professionale interno all’Enel, attribuendo la scelta delle subappaltanti alla volontà di perseguire il profitto, a scapito della sicurezza aziendale.

La preoccupazione sulla sicurezza delle strutture, in particolare della diga di Suviana, era stata sollevata due anni fa dalla Uil, come dichiarato dal segretario generale Pier Paolo Bombardieri. L’organizzazione sindacale si dichiara pronta a fornire documentazioni e testimonianze alla magistratura per chiarire la situazione.

In risposta alle critiche, l’amministratore delegato di Enel Green Power, Salvatore Bernabei, ha respinto le accuse di catene di subappalti e ha sottolineato che le aziende coinvolte hanno operato in autonomia. Bernabei ha ribadito che l’intervento nella centrale di Bargi era stato programmato come un normale aggiornamento tecnologico e ha assicurato piena collaborazione con le autorità competenti per accertare le cause dell’incidente.

Ultime notizie