lunedì, 15 Aprile 2024

Gaza, il Ramadan inizia con tensioni crescenti tra Israele e Hamas: nessuna tregua

Secondo le Forze di Difesa Israeliane (IDF), i vertici militari israeliani e lo Shin Bet hanno approvato i piani per proseguire l'azione militare

Da non perdere

Con l’inizio del mese sacro del Ramadan, non si registra alcun accordo tra Israele e Hamas, con l’operazione militare in corso a Gaza. Secondo le Forze di Difesa Israeliane (IDF), i vertici militari israeliani e lo Shin Bet hanno approvato i piani per proseguire l’azione militare, come riportato dopo una riunione presso il quartier generale del Comando Meridionale a Beersheba. Le IDF sono pronte ad affrontare ogni scenario possibile durante questo periodo, mentre il portavoce dell’IDF, Daniel Hagari, ha sottolineato che Hamas sembra agire in modo contrario agli sforzi mediatori, accumulando risorse mentre la popolazione di Gaza soffre la penuria di forniture.

Il Qatar, che ha svolto un ruolo di mediazione, sembra adottare una posizione più rigida nei confronti di Hamas, minacciando di espellere i leader del gruppo palestinese, compreso il capo dell’ufficio politico Ismail Haniyeh, se non accetteranno un accordo sul cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi. Tuttavia, un esponente di Hamas residente a Doha ha smentito la notizia, sottolineando che il gruppo desidera fermare la guerra e ha posto condizioni specifiche per un accordo, tra cui un cessate il fuoco permanente e il ritiro delle truppe israeliane dalla Striscia di Gaza.

Ultime notizie