lunedì, 26 Febbraio 2024

Israele, Biden critica l’azione militare a Gaza: “Risposta esagerata”

Parlando ai giornalisti presso la Casa Bianca, Biden ha definito la risposta israeliana come "esagerata", sottolineando la necessità di giungere a un cessate il fuoco che permetta il rilascio degli ostaggi ancora trattenuti nella Striscia di Gaza.

Da non perdere

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha espresso apertamente la sua opinione riguardo all’operato militare di Israele in risposta agli attacchi subiti da Hamas nella Striscia di Gaza lo scorso 7 ottobre. Parlando ai giornalisti presso la Casa Bianca, Biden ha definito la risposta israeliana come “esagerata”, sottolineando la necessità di giungere a un cessate il fuoco che permetta il rilascio degli ostaggi ancora trattenuti nella Striscia di Gaza.

“La condotta della risposta a Gaza è stata, a mio avviso, esagerata”, ha dichiarato Biden, aggiungendo che attualmente c’è una forte pressione per raggiungere una soluzione diplomatica che possa garantire la liberazione degli ostaggi. Il presidente ha altresì evidenziato la drammatica situazione della popolazione palestinese nella Striscia di Gaza, sottolineando la sofferenza e il bisogno urgente di porre fine alla violenza.

Gli Stati Uniti hanno inoltre espresso chiaramente il loro disaccordo riguardo all’estensione delle operazioni militari israeliane nella città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. Il portavoce della Sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha affermato che tale estensione rappresenterebbe un grave rischio per i palestinesi già duramente colpiti dagli scontri.

“Più di un milione di palestinesi si sono rifugiati a Rafah e nelle zone circostanti”, ha dichiarato Kirby in una conferenza stampa. “È fondamentale che l’esercito israeliano tenga conto della protezione dei civili innocenti, specialmente quelli costretti a fuggire dalle operazioni militari più a nord.”

Ultime notizie