mercoledì, 12 Giugno 2024

Israele – Hamas, continuano gli scontri: ucciso uno dei principali finanziatori di Hamas

Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) e lo Shin Bet hanno annunciato congiuntamente l'uccisione di Subhi Farwanah, uno dei principali finanziatori di Hamas, in un attacco aereo a Rafah.

Da non perdere

La tensione nella striscia di Gaza raggiunge livelli critici mentre Israele e Hamas si scontrano in pesanti combattimenti, secondo le ultime notizie riportate oggi, 19 dicembre 2023. Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) e lo Shin Bet hanno annunciato congiuntamente l’uccisione di Subhi Farwanah, uno dei principali finanziatori di Hamas, in un attacco aereo a Rafah.

Farwanah, insieme al fratello, è stato accusato di aver trasferito decine di milioni di dollari a Hamas e al suo braccio armato attraverso un negozio di cambio valute. Quest’ultimo è risultato essere uno dei pochi e cruciali operatori di cambio valute in grado di fornire la necessaria liquidità all’ala militare di Hamas per sostenere i combattimenti, come affermato nell’annuncio congiunto dell’IDF e dello Shin Bet.

La città di Rafah ha subito pesanti perdite, con almeno 29 vittime, tra cui un bambino, in seguito a operazioni israeliane che hanno colpito edifici residenziali durante la notte. La tv satellitare al-Jazeera ha riportato la distruzione di tre palazzi, testimonianza di una situazione sempre più drammatica nella regione.

D’altra parte, le forze israeliane confermano la morte di altri due militari a Gaza, entrambi riservisti. Si tratta di un sergente di 31 anni e di un capitano di 24 anni, caduti in combattimento nel nord della Striscia di Gaza. Secondo il Times of Israel, il numero dei caduti tra le forze israeliane raggiunge ora quota 131 dall’inizio dell’operazione di terra a fine ottobre.

L’escalation del conflitto solleva preoccupazioni a livello internazionale, con la comunità internazionale che cerca di mediare per porre fine a questa ondata di violenza tra Israele e Hamas. La situazione rimane fluida e in rapida evoluzione, mentre il mondo tiene il fiato sospeso, sperando in una soluzione pacifica che possa porre fine a questa tragica spirale di violenza.

Ultime notizie