venerdì, 19 Luglio 2024

Incidente Frecce Tricolori, il ministro Crosetto: “Ipotesi volatili nel motore”

"Dopo l’impatto con gli uccelli, in fase di decollo è impossibile tenere un aereo. Il pilota ha fatto tutto il possibile, tutto quello che poteva fare, e purtroppo non è bastato" ha dichiarato Guido Crosetto.

Da non perdere

La cosa più verosimile, ma è un’ipotesi, è che si è trattato di due volatili che sono entrati nel motore e il motore ha preso fuoco“. Così il ministro della Difesa Guido Crosetto sulla causa dell’incidente avvenuto vicino all’aeroporto di Torino-Caselle, dove sabato pomeriggio un velivolo delle Frecce Tricolori si è schiantato su una macchina uccidendo una bimba di 5 anni. “Dopo l’impatto con gli uccelli, in fase di decollo è impossibile tenere un aereo. Il pilota ha fatto tutto il possibile, tutto quello che poteva fare, e purtroppo non è bastato” ha dichiarato Crosetto al Tg1. Il ministro ha però sottolineato che sino ad ora si tratta soltanto di ipotesi e che bisognerà attendere i risultati dell’inchiesta.

Come riportato da SkyTg24, la Freccia si è schiantata su una macchina con a bordo la famiglia Origliasso. La piccola Laura, di 5 anni, è morta. Il padre Paolo, insegnante di scuola guida di 48 anni, è stato dimesso domenica mattina dall’ospedale: ha ustioni sul braccio sinistro e una prognosi di venti giorni. La mamma della piccola Laura, Veronica Vernetto, resta ancora in osservazione in ospedale.

Ultime notizie