giovedì, 18 Luglio 2024

Italia-Ucraina, prima vittoria nell’era Spalletti: gli Azzurri si guadagnano il match con un 2-1. Il prossimo match contro Malta.

Grazie ad una doppietta di Frattesi l'Italia ottiene la vittoria contro l'Ucraina. Grande soddisfazione per Spalletti, che può segnare la sua prima vittoria nelle nuove vesti di Ct. Ora dovrà preparare gli Azzurri per il match con Malta nel mese di ottobre, un passo più vicino alla qualificazione per gli Europei 2024.

Da non perdere

Nella serata di ieri, martedì 12 settembre, lo Stadio di San Siro ha visto confrontarsi Italia e Ucraina, sotto l’attento squadro del nuovo Commissario Tecnico Luciano Spalletti. Alla vigilia della sfida- momento cruciale per la qualificazione agli Europei 2024– durante un’intervista il Ct aveva dichiarato di essere concentrato per lavorare sia sulla tecnica sia sulla tattica. “Non abbiamo fatto palestra, ma abbiamo visto il video e adesso l’allenamento è l’analisi del video, con tutto ciò che abbiamo potuto riconoscere sull’Ucraina”. L’obiettivo era quello di giocare con intelligenza e serietà, esibendo “la nostra forza di professionisti seri”. Spalletti ha definito un “piacere” quello di indossare l’azzurro, e da come ha improntato il suo lavoro non c’é dubbio che lo consideri anche un onore e una responsabilità. “Nelle mie scelte farò calciatori contenti e scontenti, ma sarà sempre per il bene della Nazionale. Non lo dico io, lo dice la mia storia” ha affermato Spalletti, sottolineando come ogni decisione, anche quella apparentemente più feroce, avrà sempre di mira il benessere della squadra.

L’Italia, reduce da un pareggio 1-1 con la Macedonia del Nord, è scesa in campo contro l’Ucraina con una formazione attentamente calibrata: Donnarumma, Di Lorenzo, Scalvini, Bastoni, Dimarco, Frattesi, Locatelli, Barella, Zaniolo, Raspadori e Zaccagni. Il pareggio stavolta non era ammesso, tanto meno la sconfitta: la posta in gioco era troppo alta. A portare a casa i due gol decisivi è Davide Frattesi (classe 1999), al 12′ e 29′ minuto, anche grazie alla cruciale assistenza di Nicolò Zaniolo, che si mostra agile e preciso. Al 41′ un momento di timore per la rimonta dell’Ucraina, con il punto segnato da Yarmolenko, ma la seconda frazione della partita, seppure meno fluida e reattiva della prima, non cambia i risultati. Al triplice fischio di Hernandez, l’Italia ha definitivamente guadagnato il secondo posto nel girone C. Il prossimo appuntamento sarà tra un mese, il 14 ottobre alle 20:45, quando gli Azzurri sfideranno Malta allo Stadio San Nicola di Bari. Pochi giorni dopo, il 17 ottobre, sarà la volta dell’Inghilterra.
In campo i giocatori rincorrono un agognato traguardo: la partecipazione agli Europei del prossimo anno.

Ultime notizie