venerdì, 19 Luglio 2024

Sesta giornata dell’80esima Mostra internazionale d’arte cinematografica a Venezia: riflettori su Woody Allen, di nuovo al lido dopo 16 anni. In Concorso Sofia Coppola e Ryusuke Hamaguchi.

Woody Allen presenta fuori concorso il suo "Coup de Chance", film incentrato sul ruolo che la fortuna e il caso giocano nella nostra esistenza. Tra le pellicole in concorso "Priscilla" di Sofia Coppola e "Evil Does Not Exist" del regista giapponese Ryusuke Hamaguchi.

Da non perdere

Nella giornata odierna, lunedì 4 settembre, la Mostra del Cinema di Venezia 2023 vedrà l’arrivo di un ospite d’eccezione: il registra 87enne newyorkese Woody Allen– giunto a Venezia già da quale giorno, insieme alla moglie Soon-Yi Previn e a quattro amici, con i quali ha visitato la città e ha gustato la cucina locale in alcuni noti ristoranti.

Esponente di spicco dell’arte cinematografica durante la sua lunga carriera, Allen in realtà non è mai stato un appassionato frequentatore del lido veneziano, considerando che lo visitò per la prima volta solo nel 2001 e la sua ultima apparizione alla Mostra risale al 2007, 16 anni fa, quando presentò fuori concorso il film “Sogni e delitti”. Anche in questa occasione il rinomato regista porterà una pellicola fuori concorso: “Coup de Chance”, la sua cinquantesima produzione- prima ad essere girata in lingua francese- incentrata sulla narrazione della vita di una coppia di coniugi, Fanny e Jean, solo apparentemente felici e innamorati, prendendo in prestito lo sfondo di uno dei quartieri più esclusivi di Parigi. Il film è atteso nelle sale francesi il 27 settembre 2023, mentre in quelle italiane il 6 dicembre.

Fuori concorso anche Luca Barbareschi, con un film dal titolo “The Penitent- A Rational Man”. Storia di uno psichiatra finito in rovina a causa del rifiuto di testimoniare a favore di un ex paziente, la trama della produzione di Barbareschi tocca tematiche quali l’appartenenza alla comunità LGBTQA+, la fede religiosa e la fame di news della stampa– fattori che, combinati tra loro, scateneranno conseguenze incontrollabili e sfoceranno nel severo giudizio della legge.

Per quanto riguarda i film in concorso, due sono le pellicole presentate: “Priscilla” di Sofia Coppola, figlia d’arte di Francis Ford Coppola già rinomata e considerata come regista di punta del nuovo cinema statunitense, e “Aku Wa Sonzai Shinai” (“Evil Does Not Exist”) del giapponese Ryusuke Hamaguchi, candidato nel 2022 a tre Premi Oscar con la pellicola “Drive My Car”. Da un lato il racconto della vita di Elvis Presley attraverso gli occhi del suo grande amore, la moglie Priscilla per l’appunto- attesa al lido insieme alla Coppola- dall’altro quello che è stato definito un dramma ecologico, ambientato in un piccolo villaggio vicino a Tokyo, che mostra le contorte dinamiche di potere che troppo spesso mettono a rischio inestimabili patrimoni ambientali e con essi la vita di chi li custodisce da generazioni.

Ultime notizie