mercoledì, 24 Luglio 2024

Guerra in Ucraina, 8 droni russi distrutti nella notte: Putin si prepara per il vertice con i leader africani

Nella notte di giovedì 27 luglio la Difesa Ucraina sembrerebbe abbia neutralizzato molteplici attacchi con droni Shaded nel sud-est del Paese. A Odessa un missile ipersonico avrebbe colpito un terminal merci uccidendo una guardia di sicurezza. A San Pietroburgo Putin ha accolto più di 40 delegazioni dalle nazioni africane, per discutere gli accordi sul grano e misure di cooperazione.

Da non perdere

L’Aeronautica delle Forze Armate dell’Ucraina comunica che nella notte di giovedì 27 luglio le Forze di Difesa hanno neutralizzato 8 droni Shaded-136/131 provenienti da sud-est. Nello stesso arco di tempo sono stati registrati due lanci di missili ipersonici Kalibr da parte di un sottomarino nel Mar Nero: uno ha colpito Dnipro, città dell’Ucraina centrale, un secondo è diretto su Kiev, dove è attivo l’allarme. Esplosioni anche nella regione di Kharkiv e stato di allerta aereo nell’oblast di Sumy, nel nord-est del Paese.

I missili scagliati a bassa quota hanno colpito le infrastrutture di Odessa, da più giorni nel mirino degli attacchi. Il capo dell’amministrazione regionale Oleg Kiper dichiara che un agente di sicurezza è stato ucciso e uno dei terminal merci è stato danneggiato. La stessa notizia è riportata anche dall’agenzia russa Ria Novosti.

Il presidente Zelensky in risposta esorta i russi ad abbandonare la Crimea fino a che il ponte sullo stretto di Kerch è ancora in piedi. Esso infatti è tra i principali obiettivi di distruzione, visto il suo ruolo nel trasporto di merci militari per Mosca. Il prossimo obiettivo della controffensiva è quello di de-occupare il territorio della penisola e di reintegrarla al tessuto statale ucraino. A Palazzo Verkhovna Rada, sede del Parlamento a Kiev, si discute dell’estensione per altri 90 giorni della legge marziale e di mobilitazione.

Intanto in Russia sono in corso importanti operazioni diplomatiche. Dopo aver respinto 9 minacce militari e abbattuto 150 militari ucraini – così riporta la Difesa Russa – Putin si prepara al vertice con i leader africani. Il Cremlino comunica l’arrivo di 49 delegazioni, tra cui Libia e Mozambico, e 17 capi di Stato, accolti da una lettera di benvenuto in cui si dichiara la volontà di migliorare ulteriormente la cooperazione. Dopo la prima edizione dei lavori nel 2019, in questa sessione Putin condurrà colloqui bilaterali con diversi leader e parlerà durante la sessione plenaria. In risposta alla preoccupazione e alle pressioni dell’Occidente, la presidenza del Sudafrica notifica che lo scopo principale sarà quello di discutere in vista di “condizioni favorevoli per un percorso di pace tra Russia e Ucraina“. Contemporaneamente oggi si svolgerà una riunione ONU riguardo al blocco degli accordi sull’esportazione del grano, tema centrale e di forte apprensione a livello globale.
A ottobre Putin sarà in Cina e a settembre potrebbe partecipare al G20 in India.

Ultime notizie