sabato, 22 Giugno 2024

Lucia Annibali, scarcerato l’uomo che la sfigurò con l’acido: espulso in Albania

Rubin Talaban, 41 anni, è uscito dal carcere in anticipo per buona condotta. Era stato condannato per aver sfregiato con l’acido il volto dell’avvocata Lucia Annibali. L'uomo si trova in Albania e non potrà rientrare in Italia per 10 anni.

Da non perdere

Rubin Talaban, 41 anni, è uscito dal carcere in anticipo per buona condotta. Era stato condannato per aver sfregiato con l’acido il volto dell’avvocata Lucia Annibali. Sarebbe dovuto uscire a ottobre 2024, ma è già fuori grazie a una norma sui reati commessi da stranieri. Così, adesso Talaban è un uomo libero ma non potrà ritornare in Italia per 10 anni, altrimenti rientrerà in carcere per concludere l’intera pena. La decisione sulla sua espulsione risale all’aprile scorso.

Solo 3 anni fa Talaban ha scritto una lettera dal carcere a Lucia Annibali, chiedendole di essere perdonato per quello che le aveva fatto. “Io lo posso anche perdonare – affermò la donna -, ma quel perdono serve più a lui che a me. Deve fare i conti con quello che fatto come io convivo ogni giorno con quello che mi ha fatto, perdono o non perdono”.

Cosa è successo a Lucia Annibali?

Sono passati dieci anni dall’agguato. Era il 6 aprile 2013 quando Rubin Talaban e Altistin Precetai hanno buttato l’acido sul volto di Lucia Annibali nel pianerettolo della sua casa. I due erano stati assoldati dall’ex fidanzato, Luca Varani. Talaban fu arrestato dopo 15 giorni di latitanza nel Chietino mentre stava progettando la sua fuga in Albania, e condannato per 12 anni di carcere, assieme al suo complice Precetai. Mentre Luca Varani fu condannato a 20 anni per stalking e tentato omicidio nel carcere. Anche lui però potrebbe uscire dal carcere per buona condotta prima del 2033.

Ultime notizie