lunedì, 27 Maggio 2024

Roma, folla per l’ultimo saluto ad Alessandro Parini, ucciso in un attentato a Tel Aviv

Sul feretro sono state deposte corone di fiori delle più alte cariche dello Stato. Una folla di persone ha voluto porgere l'ultimo saluto al 35enne avvocato romano, morto in un attentato a Tel Aviv lo scorso 7 aprile.

Da non perdere

Si sono svolti alle 15 di oggi, giovedì 13 aprile, nella Basilica di Santi Pietro e Paolo i funerali di Alessandro Parini, il 35enne ucciso in un attentato a Tel Aviv, Israele, il 7 aprile scorso. Una folla di persone ha partecipato alla cerimonia, alla quale erano presenti anche il Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e l’assessora al Personale Luisa Regimenti, in rappresentanza della Regione Lazio. Sul feretro sono state deposte corone di fiori delle più alte cariche dello Stato. La salma di Parini era arrivata nella mattinata e sistemata nella camera ardente allestita nella saletta vicino all’ingresso principale della Basilica.

L’attentato sul lungomare di Tel Aviv

Alessandro Parini, giovane avvocato 35enne romano, si trovava in vacanza in Israele, dove era arrivato nella stessa giornata di venerdì 7 aprile, insieme ad altri connazionali. Doveva essere una breve vacanza pasquale con partenza prevista il lunedì seguente. Parini è stato falciato mentre passeggiava sul lungomare di Tel Aviv da un’auto lanciata sui passanti e guidata da un arabo israeliano, Yusef Abu Jaber. Nell’attentato sono rimasti feriti anche altri due connazionali e alcuni cittadini di nazionalità britannica.

La salma di Parini è arrivata a Ciampino nel pomeriggio di martedì 11 aprile, ed è stata accolta dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Sindaco di Roma Gualtieri. L’autopsia sul corpo del ragazzo si è svolta al Policlinico Gemelli nella giornata di ieri, mercoledì 12 aprile. Lo scopo dell’esame autoptico era chiarire le cause della morte e in particolare accertare se la morte fosse dovuta alle ferite riportate nell’impatto con l’auto. La conferma di questa tesi è arrivata dall’autopsia, che ha anche escluso la presenza di segni di arma da fuoco sul corpo dell’avvocato.

Ultime notizie