domenica, 21 Aprile 2024

Naufragio a Crotone, oltre 100 morti tra cui molti bambini

Dalla Turchia a Crotone in Calabria, un'imbarcazione si è spezzata in due a causa del mare mosso. Si contano oltre 100 morti, tra cui molti bambini. Sono stati salvati circa 80 persone.

Da non perdere

Un’imbarcazione partita dalla Turchia con a bordo numerosi migranti si è spezzata in due a causa del mare mosso a pochi metri dalla riva del litorale di “Steccato” di Cutro, a Crotone, domenica 26 febbraio. Si contano oltre 100 morti, tra cui molti bambini. Sono state recuperate 81 persone vive. Non c’è ancora un numero attendibile delle persone che erano a bordo: si contano 160-180 migranti provenienti da Iraq, Iran, Afghanistan e Siria.

Sono stati trovati sul posto 46 cadaveri, altri tre sulla spiaggia di Botricello, nel Catanzarese. Nove a “Le Castella” di Isola Capo Rizzuto e uno a Crotone. Le vittime minorenni hanno un’età compresa tra i 13 anni e gli 8 mesi: ne sono stati salvati solo 82 e 22 di loro sono stati trasportati in ospedale. Uno di loro è in terapia intensiva. Tra le vittime, anche due gemellini di pochi anni recuperati in mare, e uno di pochi mesi, trovato sulla spiaggia.

Le ricerche sono proseguite tutta la notte in mare alla ricerca dei dispersi e sono state condotte dalla Capitaneria di porto di Crotone con l’aiuto del reparto aeronavale della Guardia di finanza e dei vigili del fuoco. Alle sei sono entrati in azione i sommozzatori della Guardia costiera e anche l’elicottero della Capitaneria di porto. Intanto, sono stati fermati almeno tre sospettati, con l’accusa di essere scafisti dell’imbarcazione e uno di loro è di nazionalità turco. Tutti e tre i sospettati sarebbero in stato di fermo.

I circa 60 migranti superstiti sono stati portati nel centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto. 22 di loro necessitano cure mediche al Pronto Soccorso. Sedici sopravvissuti sono attualmente ricoverati e uno è in rianimazione. Tutti i ricoverati sono giovani sotto i trent’anni e la metà di loro è minorenne.

Ultime notizie