venerdì, 1 Marzo 2024

Trentino, “Cercasi commesso volenteroso. Astenersi calabresi”: non è l’Italia che vogliamo

Forse non siamo poi così vicini al futuro inclusivo che ci proponiamo, forse restiamo un paese molto selettivo e in questi casi, razzista, e non solo nei confronti del diverso da noi, ma anche nei confronti di una regione

Da non perdere

Fai della Paganella, è un comune in provincia di Trento, di 920 abitanti, ideale per la vacanza in famiglia, in Trentino, è la località giusta per grandi e piccoli che vogliano dedicarsi al relax e allo sport invernale. Evidentemente però non è ideale per chi cerca una sistemazione lavorativa e magari abbandona la terra natia del sud italia per provare a trovare un futuro nel nord industrioso ed attivo.

È di poche ore fa, infatti, la notizia di un cartello appeso fuori da un esercizio economico del paese che recita: “Cercasi commesso volenteroso, da subito. Astenersi calabresi.”

Ridicolo, se non fosse vero, e se tale non fosse l’intenzione resa pubblica del titolare del negozio di manifestare un moderno anti-meridionalismo mediante una forma seppur così banale nella sua più grande discriminazione territoriale. Sembra un ricorso storico e invece siamo nel 2023, in una località turistica molto frequentata e molto amata per le bellezze paesaggistiche che offre. Siamo in Italia, la stessa che ogni giorno ci dà prova del suo retaggio fascista e razzista tutt’altro che superato. Siamo nel nostro amato bel Paese, che non si priva di esprimere la sua più buia memoria discriminatoria che involontariamente ma sensibilmente ci riporta alle emarginazioni razziali del secolo scorso.

E allora forse non siamo poi così vicini al futuro inclusivo che ci proponiamo, forse restiamo un paese molto selettivo e in questi casi, razzista, e non solo nei confronti del diverso da noi, ma anche nei confronti di una regione, quella calabrese, che nulla ha da invidiare alle sue sorelle, che spesso viene accomunata ad una brutta politica o peggio ad una capillare criminalità organizzata, troppo di frequente, generalizzata.

Ultime notizie