domenica, 29 Gennaio 2023

Brescia, nasce “Ci pensa il Sole”: un racconto di sostenibilità ambientale

Presentata la nuova opera di Marco Burresi, opera promossa dal Comune di Brescia su progetto Paradigma Italia e con il coordinamento di Brescia Mobilità SpA

Da non perdere

Ci pensa il Sole” è l’opera realizzata con in testa l’obiettivo della sostenibilità ambientale, un racconto fatto di simbolismi che grazie a vernice e pennelli racconta del nostro pianeta e della sua lenta distruzione.

Opera promossa dal Comune di Brescia su progetto Paradigma Italia e con il coordinamento di Brescia Mobilità SpA, l’opera firmata da uno dei più importanti street artist della scena italiana, Marco Burresi in arte ZED1, è stata inaugurata lo scorso 14 dicembre.

Opera di 240mq, si snoda per una lunghezza totale di 54 metri in via Cremona raccontando, in mezzo ad un mare di colori, una favola dalle tematiche cupe e ben conosciute, la lenta distruzione del nostro mondo e della sua crisi energetica.

Non si tralascia nulla, in questo viaggio artistico si parte dai primi animali che hanno popolato il pianeta per arrivare all’uomo-serpente che inaugura l’era industriale strappando un albero e “piantando” una ciminiera, fino poi ad arrivare ad i primati. Il racconto prosegue con i fumi tossici generati dall’uomo e le sue infrastrutture che, con la forma di una mano, spingono il nostro pianeta in uno spremiagrumi, a simboleggiare la nostra non curanza verso il pianeta.

Il Sole chiude questo viaggio aiutando una bambina a spegnere le fiamme che avvolgono il nostro pianeta, si conclude dunque un racconto di metafore che grazie al linguaggio dell’arte riesce a portare agli occhi di tutti un argomento coì sensibile.

ZED1 conclude con alcune sue considerazioni in merito “Considero la mia arte come terapia condivisa, come una fiaba gentile che va oltre la ruvida realtà che viviamo ogni giorno, tutte le volte che abbiamo a che fare con una condizione spiacevole io tento di esorcizzarla in un’immagine delicata e la cosa più bella che mi può capitare è che altri si rivedano nei miei racconti, scorgendo una soluzione e la voglia di costruire un futuro migliore per noi e per chi verrà dopo di noi”

Ultime notizie