martedì, 21 Maggio 2024

“Giochiamo a nascondino”, bimbe abusate nel camper: preso 57enne. A suo carico precedenti per violenza sessuale

L'uomo è gravemente indiziato di aver adescato delle bambine con la scusa di giocare nascondino, averle portate in un garage o un camper, costrette a vedere video porno e sottoposte a violenza sessuale.

Da non perdere

Violenza sessuale nei confronti di minori di 14 anni, corruzione di minorenne e adescamento di minori, con queste accuse un 57enne è stato arrestato ieri e portato in carcere a Napoli, dove credeva di aver trovato rifugio. L’uomo è gravemente indiziato di aver adescato delle bambine con la scusa di giocare nascondino, averle portate in un garage o un camper, e dopo averle costrette a vedere video porno, le avrebbe sottoposte a violenza sessuale. L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri della compagnia di Viadana, in provincia di Mantova.

Su di lui pendeva un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Brescia, a carico dell’uomo risulterebbero già precedenti penali e di polizia per lo stesso tipo di reato. Coordinate dal pubblico ministero della Procura distrettuale di Brescia Alessio Bernardi, le indagini a carico del 57enne sono iniziate a ottobre, quando i militari sono stati chiamati da alcuni genitori. I Carabinieri sono intervenuti anche per un tentato adescamento da parte dell’uomo, già con precedenti penali e di polizia per lo stesso reato, di quattro bambine di età compresa tra i 10 e i 12 anni.

Ultime notizie