mercoledì, 8 Febbraio 2023

Gettata a terra, tirata per i capelli e presa a calci: 13enne disabile aggredita dal branco per un like – VIDEO

Il tutore della ragazza: "Non vuole nemmeno più andare a scuola, ha paura. Anche io temo per la mia incolumità dopo le denunce. Quel video non riesco neanche a vederlo, mi fa malissimo. Potevano ucciderla".

Da non perdere

A Secondigliano, in provincia di Napoli, una ragazza disabile di 13 anni è stata picchiata da un branco di ragazzine; il movente sarebbe un like messo dalla 13enne a un ragazzo. L’aggressione è stata ripresa da un video trasmesso  via chat e poi rimbalzato su tutte le piattaforme. La vittima è stata strattonata, tirata per i capelli, gettata per terra e presa a calci in strada. A riprendere tutto è stato lo stesso ragazzo a cui la ragazza aveva messo l’apprezzamento sui social. Sul fatto stanno indagando i Carabinieri.

Tradita da amiche. Il tutore: “Avrebbero potuto ucciderla”

Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che la disabile sarebbe stata tradita da tre ragazze che lei riteneva amiche. Queste l’avrebbero contattata insistentemente per convincerla a presentarsi ad un incontro. Si sono poi presentate sotto casa della vittima ed hanno condotto la 13enne in altra zona. Qui si sarebbero presentati un ragazzo insieme ad altre ragazze. La vittima è stata accusata di aver messo un like sui social al ragazzo, conteso da una del branco. Scattato il pestaggio punitivo, solamente una residente della zona è riuscita a bloccare il tutto. Molto preoccupato ed attonito il tutore della disabile: “La ragazza non vuole nemmeno più andare a scuola, ha paura. Anche io temo per la mia incolumità dopo le denunce. Quel video non riesco neanche a vederlo, mi fa malissimo. Potevano ucciderla“.

Ultime notizie