domenica, 16 Giugno 2024

Pestato, sequestrato e costretto a prelevare contanti, notte di sesso diventa un incubo: obbligo di dimora per un 24enne

Il 24enne deve rispondere dell'aggressione ai danni di un ragazzo con cui era stata concordata una notte a sfondo sessuale in una chat di incontri. La vittima è stata aggredita, colpita in faccia e costretta a salire in auto, trascinata fino allo sportello del bancomat per prelevare soldi in contanti.

Da non perdere

Aggredito, pestato selvaggiamente, preso a pugni in faccia e poi derubato, tutto perché ambiva a trascorrere una notte di sesso, promessa e non mantenuta. È successo a Trapani, vittima un ragazzo del posto che aveva concordato il programma della serata in una chat di incontri, ignaro di cosa invece lo aspettava al varco. Caduto in trappola è infatti stato aggredito, colpito in faccia e costretto a salire in auto, trascinato fino allo sportello del bancomat per costringerlo a prelevare soldi in contanti. Il ragazzo è riuscito a liberarsi e fuggire dalla morsa del suo aguzzino, correndo poi dai Carabinieri per sporgere denuncia. I militari hanno così eseguito un’ordinanza di misura cautelare dell’obbligo di dimora emessa dal Gip nei confronti di un giovane di 24 anni accusato di rapina aggravata e lesioni personali in concorso.

Ultime notizie